WRC FIA World Rally Championship 2, ritorna in pista

da , il

    Pronti ancora una volta a spingere sull’acceleratore e sfrecciare su strada sterrata, godendosi magari, tra un tornante e l’altro, un tramonto dietro la montagna. Il mercato dei racing game è sempre stato ben rappresentato, classifiche di vendita comprese, e il filone legato al mondo del rally è sicuramente tra i più amati e venduti. Anche quest’anno Black Bean Games si è aggiudicata la licenza WRC e ha affidato ancora una volta ai ragazzi della Milestone il compito di mettere a frutto i diritti legati al campionato mondiale di Rally.

    Esattamente ad un anno di distanza da WRC, Milestone è quasi pronta a rilasciare il nuovo WRC FIA World Rally Championship 2, titolo che aveva ben chiaro fin dall’inizio l’obiettivo di essere superiore al predecessore, criticato sotto alcuni aspetti e poco competitivo in un mercato ben rappresentato come quello dei simulatori di guida.

    Migliorarsi si, stravolgere no. WRC FIA World Rally Championship 2 non rivoluzionerà il genere, tanto meno le dinamiche del precedente titolo: l’obiettivo della Milestone rimane comunque quello di presentare un titolo che posso incontrare il favore sia degli appassionati di rally e di guida in generale, sia quello dei nuovi utenti, che si avvicinano al genere magari per la prima volta. Parliamo quindi dell’eterno compromesso tra simulazione e arcade, che in WRC 2 si traduce nella possibilità di attivare o disattivare i singoli aiuti alla guida, di riavvolgere il tempo ad un attimo prima della sbandata o ancora nella personalizzazione dello stile di guida, che potrà essere più simulativo o un po’ più arcade.

    Il punto in cui WRC era sicuramente anni luce indietro, rispetto alla concorrenza, era la grafica del gioco; non stupisce quindi che WRC FIA World Rally Championship 2 abbia lavorato molto per risollevare il titolo sotto questo aspetto: ad iniziare dagli interni delle auto, riprodotti in maniera fedele, per passare poi ad un maggiore dettaglio delle piste, del pubblico e degli ambienti, grazie anche all’introduzione di effetti di rifrazione e del motion blur (ossia l’effetto di “sfocatura del movimento”). Il titolo prevede venticinque combinazioni diverse di manti stradali e condizioni atmosferiche, dall’asfalto alla neve, dalla pioggia al fango e così via, alle quali corrisponderanno una diversa aderenza al terreno.

    Nonostante lo sforzo maggiore sia stato quindi incentrato proprio a migliorare la grafica del titolo (tuttavia la concorrenza appare ancora superiore sotto questo aspetto), WRC FIA World Rally Championship 2 ha ovviamente lavorato anche su altri campi: il modello fisico ad esempio è stato rivisto e migliorato nell’area delle sospensione e dell’aerodinamica, il gameplay ha introdotto la possibilità, nella modalità carriera, di ingaggiare nuovi tecnici e meccanici ed è inoltre prevista l’opzione multiplayer.

    WRC FIA World Rally Championship 2 solleverà fango il 7 ottobre 2011, su PS3, Xbox360 e PC.