Who’s That Flying?!, novità dal team Mediatonic

da , il

    Mai fidarsi delle apparenze. Questo è il motto vincente di casa Mediatonic che, dopo aver riscosso un grandissimo successo di pubblico grazie a titoli quali Monsters (Probably) Stole My Princess e (Must. Eat. Birds.), torna ancora una volta in scena con “Who’s That Flying?!“, un nuovissimo gioco che si presenta agli occhi dei giocatori come un classico sparatutto in 2D.

    Un breve prologo ci introdurrà innanzitutto in quello che è il mondo di Who’s That Flying?!. Pare infatti che, a seguito dell’invasione del nostro pianeta ad opera di strani alieni denominati Revengers, il nostro ruolo di guardiani intergalattici sia stato messo seriamente in discussione. Sarà solo dopo aver mostrato un video di discolpa, contenente le nostre gesta, che il gioco prenderà l’avvio.

    Scopo principale del gioco è dunque quello di lanciarsi contro le innumerevoli orde nemiche, armati soltanto di un super-tecnologico braccio meccanico.

    Non lasciatevi ingannare però dalla facilità dei primi livelli; le cose cominceranno a complicarsi, infatti, nel momento in cui gli alieni proveranno in tutti i modi a stordirci pur di impossessarsi della nostra città.

    Una delle novità del gioco riguarda sicuramente la presenza sullo schermo di una barra di energia suddivisa in tre parti. Al termine del caricamento di ognuna, infatti, il giocatore otterrà alcune abilità speciali come raffiche di colpi mortali, potentissimi laser o ancora micidiali esplosioni.

    Lungo i cinque livelli di Who’s That Flying?! avrete inoltre la possibilità di sperimentare le diverse modalità extra che vi permetteranno di superare i record stabiliti.

    Degno di essere menzionato è infine l’intero comparto grafico che, sebbene non goda di particolari caratteristiche tecniche, regalerà al giocatore un imponente colpo d’occhio soprattutto nelle diverse fasi di distruzione delle città.

    Foto: spaziogames