Unit 13, uno sparatutto veloce su PS Vita

Unit 13, uno sparatutto veloce su PS Vita
da in Hi-Tech, Videogiochi

    Siamo tutti maledettamente occupati da milioni di cose da fare, problemi da sbrogliare, pensieri che si affollano sulla testa; insomma chi ha il tempo di sedersi davanti ad un PC o una console e dedicarsi per ore e ore ad un videogame? Il mercato videoludico ha capito benissimo dove stanno andando le esigenze del videogiocatore, siamo clienti sempre più “fast food”, con poco tempo da dedicare al nostro hobby preferito. Tutto ciò ha portato al recente successo del gaming sui cellulari (iPhone e smartphone Android in primis), ma anche le classiche console portatili si stanno adeguando alla tendenza e tra la line-up della Playstation Vita un titolo in particolare risponde a questa esigenza.

    La Zipper Interactive, casa che ha creato SOCOM, si cimenta stavolta con la nuova console da passeggio della Sony, l’innovativa PS Vita , proponendo la sua idea di divertimento veloce con Unit 13.

    Unit 13 è uno sparatutto in terza persona, di genere militaresco, pensato per la neonata console portatile di casa Sony. E’ un titolo che non richiede grandissima dedizione di tempo e ben si può adattare al gamer che dedica al gioco quella mezz’oretta tra una pausa di lavoro o uno spostamento logistico. Il titolo infatti non segue una precisa linea narrativa, non ha una macro storia da portare avanti e non ci terrà col fiato sospeso fino ad arrivare all’ultima battuta del gioco. Unit 13 si articola infatti in trentasei missioni della durata di venti o trenta minuti, indipendenti tra loro, al completamento di una di queste verrà sbloccata la successiva e sarà il giocatore a scegliere il percorso.

    Come di moda nei recenti sparatutto anche Unit 13 ha la sua dose di influenza rpg: prima di tutto il giocatore dovrà scegliere uno dei sei personaggi/agenti a disposizione, che vanno dal classico cecchino all’assaltatore, e sarà possibile agire sulle caratteristiche degli stessi modificandone i valori predefiniti.

    Inoltre ad ogni missione completata viene assegnato un punteggio, che varia in base alla rapidità con cui è stata portata a termine ma anche a come abbiamo scelto di giocare: uccidere senza essere visti farà salire il punteggio, così come qualsiasi approccio stealth che ci eviti di ricevere delle ferite. Il personaggio inoltre migliorerà le proprie abilità man mano che le missioni vengono completate. Il sistema a punteggio è sicuramente un motivo di forte rigiocabilità del titolo in quanto il giocatore sarà spronato a ripetere la missione, provare nuove strategie, per aumentare il proprio punteggio.

    Tecnicamente parlando Unit 13 non farà gridare al miracolo: modellazione poligonale alquanto povera e texture scarne saltano subito all’occhio. Il titolo, che uscirà il 22 febbraio 2012, comunque è godibile e veloce e potrà dire la sua nelle classifiche di vendite, rispondendo alle sempre crescente esigenza di divertimento veloce.

    492

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Hi-TechVideogiochi
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI