Speciale Natale

OnePlus Two, il nuovo mostro cinese

OnePlus Two, il nuovo mostro cinese
da in Cellulari e smartphone, Hi-Tech
Ultimo aggiornamento:
    OnePlus Two, il nuovo mostro cinese

    Senza ombra di dubbio per colpa dei piccoli problemi calorifici di Snapdragon 810, OnePlus Two non è venuto per sostituire OnePlus One a inizio 2015. Carl Pei lo ha spiegato durante una intervista di domande e risposte su Reddit poco tempo fa. Il nuovo smartphone dovrebbe sbarcare nel terzo trimestre dell’anno e numerose sorprese sono attese a livello di scheda tecnica. Secondo quanto riportato dal sito Gizmochina, interessato molto particolarmente agli smartphone di Casa, una delle sorprese più importanti potrebbe essere l’introduzione di un lettore di impronte digitali.

    Ma le sorprese non finiscono qui. Perché sarà sì, un lettore di impronte digitali, ma non uno qualunque, ovviamente. Si tratterebbe qui di un lettore al laser. Che cosa vuol dire? Nel concreto, un laser va ad illuminare il dito, il quale viene quindi preso in foto dal rilevatore fotografico di tipo CCD o CMOS. E’ una delle diverse tecnologie applicate per catturare l’impronta. Ma ne esistono altre. Non fatevi intimidire. Sappiate che questo lettore di impronte sarebbe integrato in un nuovo pulsante fisico che verrebbe posizionato al di sotto dello schermo, proprio come i lettori Touch ID, dei pulsanti home di Samsung o del presunto lettore di impronte di One M9+.

    Con queso nuovo pulsante, incorniciato da tasti touch di navigazione per Android, e un design leggermente rivisto, OnePlus Two assomiglierebbe quindi ancora di più al Find 7 di Oppo. Ricordatevi che Pete Lau, uno dei fondatori di OnePlus, è l’ex vice presidente di Oppo.

    E che questi ha mantenuto ottime relazioni con il suo ex marchio (delle voci di corridoio affermano addirittura che Oppo sia azionista di OnePlus…). Non è quindi molto sorprendente trovare un po’ di Oppo nella concorrente premium.

    Per il resto, l’indiscrezione di Gizmochina riafferma alcuni dettagli visti precedentemente, tra l’altro la presenza di un processore Snapdragon come cuore del device (senza confermare che sia di tipo 810, visto che si potrebbe anche trattare dell’815 citato da un’altra fonte). Lo smartphone non disporrebbe ancora del lettore microSD, né di batteria rimovibile. Girerebbe semplicemente con Android 5.0 Lollipop (facile da capire in quanto il sistema operativo Oxygen si basa su quest’ultimo) e avrebbe un prezzo più elevato rispetto a OnePlus One. Questo nuovo cellulare è quindi atteso tra luglio e settembre prossimi. Nel frattempo, avremo sicuramente modo di ottenere aggiornamenti su questo smartphone.

    Controlla lo smartphone con il mouse da unghia

    461

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cellulari e smartphoneHi-Tech

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI