Nvidia Shield: la console più potente al mondo [FOTO]

da , il

    Nvidia Shield: la console più potente al mondo [FOTO]

    Nvidia Shield è la più potente console al mondo e per console intendiamo sia quelle portatili sia soprattutto quelle classiche, le fisse come Xbox 360, Playstation 3 o Nintendo Wii U. Il piccolo concentrato di performance si avvale infatti del componente di ultima generazione Nvidia Tegra 4, con processore quad core e una GPU addirittura a 72 core. La particolarità di Shield è che può riprodurre sia giochi di Google Play essendo governata dal sistema operativo Android sia di poter reggere senza problemi i titoli più pesanti e complessi per PC. E come se non bastasse si può infilare nella tasca della giacca o in borsa per poter giocare ovunque. Scopriamone di più.

    Si chiude a scrigno, con il suo profilo irregolare e quando si apre rivela la sua vera natura. Monta uno schermo ampio, luminoso e ben definito da 5 pollici di diagonale, mentre in basso trova spazio uno speciale joystick con pulsanti molto simili a quelli del controller di Xbox. Leggero e portatile, Shield è stato opportunamente progettato da Nvidia per poter garantire il massimo delle prestazioni in mobilità così come a casa. Può infatti collegarsi alla grande TV in soggiorno – pure a quelle di ultima generazione, in Ultradefinizione 4k HD – per allargare gli orizzonti e spremere al meglio le potenzialità del device.

    Già, ma quali sono queste potenzialità? Sono tutte da scoprire, provandolo, ma possiamo immaginare un’esperienza come nessuna mai prima grazie alla presenza del gioiello Nvidia Tegra 4 con processore quad core (basato su Cortex A15) e GPU a 72 core ben sei volte più del precedente modello Tegra 3. Debutta su Shield, ma lo si vedrà anche su smartphone e tablet prossimi venturi promettendo di navigare a bomba via LTE 4G, di fotografare a raffica in altissima risoluzione o in HDR, di lavorare ovunque e comunque al top e di sfruttare i servizi multimediali del web grazie alla perfetta compatibilità con le realtà on the cloud.

    A proposito di cloud computing, Nvidia Shield si connetterà alle nuvole per giocare ai titoli pensati per Android e anche al servizio TegraZone per giocare (senza scaricarli) ai videogiochi pensati appositamente per la nuova piattaforma. La batteria dura da 5 a 10 ore di gioco ininterrotto a seconda delle opzioni scelte e l’audio è di alta qualità. Con un cervello capace di elaborare 1.2 trilioni di operazioni al secondo e con un parterre di servizi da brividi, Shield si mette già in prima linea per un 2013 sorprendente. Speriamo non a un prezzo allucinante come le sue prestazioni.