Max Payne 3, dettagli sul titolo in uscita per PC e console

Max Payne 3, dettagli sul titolo in uscita per PC e console

    Se dovessi stilare una lista dei giochi più attesi dai videogiocatori, tra quelli in sviluppo, sicuramente Max Payne 3 occuperebbe con merito una posizione molto importante. La saga, inaugurata dalla Remedy e attualmente passata in mano alla Rockstar, ha un passato di onori e glorie conquistato con due soli capitoli grazie al suo taglio egregiamente cinematografico, all’asso bullet time e alle atmosfere noir di una New York sotto la neve.

    Del nuovo capitolo di Max abbiamo parlato in precedenza, raccogliendo le poche informazioni che la Rockstar ha elargito, lasciandoci intendere un cambio di rotta nella saga: non più New York, con la sua neve, la sua corruzione, la sua notte, i suoi grattacieli e le sue strade, bensì San Paolo, in Brasile, l’assolata San Paolo, con le sue palme e quell’orribile camicia hawaiana indossata dal protagonista. Ce lo siamo chiesti: quindi niente atmosfere noir per questo capitolo? Dov’è il capotto di pelle nera di Max?

    I primi capitoli di Max Payne hanno stregato milioni di giocatori che hanno amato la rappresentazione di una New York a tinte noir, violenta e fredda, mixata con la caratterizzazione di un eroe che è un anti eroe, con la sua instabilità mentale, spinto all’eccesso in un vortice di autodistruzione, guidato solo dal desiderio di una cieca vendetta e a farsi giustizia da solo. Una nuova ambientazione tra le palme brasiliane ci ha lasciati perplessi ma Rockstar rassicura su un punto: ci sarà continuità narrativa, ossia Max non si troverà semplicemente a San Paolo ma ci arriverà, ad un certo punto della storia, partendo proprio da New York, la stessa New York che abbiamo lasciato in Max Payne 2, con lo stesso Max (il che significa che avrà il suo capotto e i suoi capelli), che si vedrà costretto a partire per il Brasile a causa di ancora non meglio identificati problemi con la malavita locale.

    San Paolo, così diversa da New York, è in realtà molto simile sotto alcuni aspetti alla grande city: entrambe convivono con forti contrasti, corruzione, disequilibri economici; ai palazzi moderni si affiancano cadenti favelas, lusso e povertà di alternano continuamente, e sotto la facciata dei scintillanti party si nasconde la malavita locale. Max metterà i suoi servigi, in veste di security, in mano ai ricchi signori locali, finché non verrà travolto dagli eventi.

    Max Payne 3 sarà caratterizzato dalla sfrenata azione tipica della serie, ripresa con un bel restyling grafico, ad iniziare dal già citato look del protagonista che, oltre agli abiti (che si sporcano e si logorano nel corso dell’azione), cambia anche faccia affidandosi a quella del suo doppiatore storico.

    Le animazioni sono credibili e dettagliate e le location ricche di dettagli.

    Max Payne 3 non arriverà prima di marzo 2012, per PC Xbox360 e PS3; nella speranza che le atmosfere originali vengano conservate diamo uno sguardo al trailer contenente solo scene di gioco.

    519

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Hi-TechPlaystationVideogiochiXbox
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI