NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Halo: Combat Evolved Anniversary, in uscita dieci anni dopo (video)

Halo: Combat Evolved Anniversary, in uscita dieci anni dopo (video)
da in Hi-Tech, Videogiochi, Xbox
Ultimo aggiornamento:

    Gli sparatutto in prima persona sulle console non funzionano, è un genere che ha bisogno di un mouse e di una tastiera, impossibile giocarci con un pad. Questo è stato per lungo tempo uno dei comandamenti che hanno accompagnato lo sviluppo di giochi destinati alle console, che per anni sono state orfane di un genere da sempre amatissimo dai videogiocatori come quello dei fps, a tutto vantaggio del gaming su PC. Tutto questo almeno fino a quel 15 novembre 2001, quando Microsoft osò l’inosabile: sfidare la leader del gioco domestico, la Playstation di casa Sony, con una console dal nome cool, X-Box, e addirittura portare gli sparatutto in salotto, lontano dalla dimensione scrivania – studio – PC, trasportandola in quella divano – tv – console. Inutile dire che la ragione è stata dalla parte di Microsoft, Halo è stato un successo.

    Esattamente dieci anni dopo, ossia il 15 novembre 2011, Halo ritorna nei negozi, dopo un bel restyling, con Halo: Combat Evolved Anniversary.

    Come sarebbe il mondo oggi senza Halo? La domanda può suonare strana, ma se analizziamo la profondità dell’impronta lasciata dal gioco di Bungie scopriremo che molto ha lasciato all’attuale modo di giocare ai videogame. Prima di tutto Halo è stata un’esclusiva X-Box; la console di casa Microsoft è stata lanciata, trainata e spinta in alto proprio da Halo, in un momento in cui la Playstation regnava incontrastata e fondamentalmente nessuno aveva bisogno di un altra console. Ciò di cui avevamo bisogno era Halo, l’X-Box era l’unico modo per averlo: se il gioco fosse stato distribuito anche sulla console Sony oggi esisterebbe l’X-Box?Inoltre merito va dato ad Halo di aver sdoganato, come dicevamo, gli fps su console, ormai il genere è felicemente presente nelle liste dei giochi per tutte le console; il titolo ha apportato diverse novità al genere degli sparatutto, come ad esempio la possibilità di guidare dei veicoli, considerati finalmente parte integrante del gioco e completamente manovrabili dal giocatore.

    Halo: Combat Evolved Anniversary, affidato al team 343 Industries, riprende quindi il titolo di dieci anni fa, lasciando immutata la trama e gran parte del gameplay, limitandosi a “svecchiarlo” cercando, quanto possibile, di rendere la grafica del titolo adeguata alla potenza della nuova Xbox360, sfruttando il comparto grafico di Halo Reach.

    Per i più nostalgici è comunque possibile giocare con la grafica originale, premendo un semplice tasto, questo perché sul titolo girano due motori grafici contemporaneamente: uno è quello del primo Halo, sopra questo gira un secondo renderer che corregge in tempo reale, fotogramma per fotogramma, la vecchia grafica. Sono inoltre stati aggiunti numerosi dettagli ed effetti di luce e Halo: Combat Evolved Anniversary, pur non potendo competere con gli attuali titoli, è graficamente molto piacevole.

    Il multiplayer di Halo: Combat Evolved Anniversary sarà identico a quello di Halo: Reach e prevede le sette mappe del gioco originale, completamente rifatte, più una mappa di Halo 2. Sarà inoltre possibile giocare la campagna online fino ad un massimo di quattro giocatori.

    Halo: Combat Evolved Anniversary è dedicato ai milioni di giocatori, di dieci anni più vecchi, che hanno amato il titolo Bungie, ed a tutti quei giocatori che, per un motivo o per un altro, non hanno potuto godere delle atmosfere del titolo originario. I dieci anni di Halo sono una festa per tutti.

    596

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Hi-TechVideogiochiXbox
    PIÙ POPOLARI