Fifa 12, in uscita demo del gioco per ps3 e pc (video)

da , il

    Borsone pronto, scarpe con tacchetti pronte, maglietta e pantaloncini pronti, riscaldamento già fatto, console già accese, PC anche! Manca davvero pochissimo all’uscita nei negozi del nuovo FIFA 12, pubblicato dalla Electronic Arts, nuovo di nome e di fatto perché stavolta alla EA Sports hanno voluto fare le cose davvero in grande. Si preannuncia un autunno di stadi virtuali davvero roventi anche quest’anno, che vedrà, ancora una volta, i due titoli leader del settore andare a scontrarsi a suon di dribbling; parliamo ovviamente di FIFA 12 e di PES 2012, ovvero le due facce della medaglia legata alla simulazione calcistica.

    Da qualche anno a questa parte a vincere la corsa è FIFA, anche se è stata la serie di Konami a fare scuola e mettere le basi su cui anche la serie della Electonic Arts ha fatto la fortuna. Con l’imminente FIFA 12 appare molto chiaro come la serie abbia tutta l’intenzione di tenersi il primato, innovando ancora , addirittura rivoluzionando.

    FIFA 11 era davvero un gran bel titolo, di quelli che danno una certa soddisfazione se si è appassionati di calcio; ovviamente in Italia, patria del bel calcio, è stato un successo di vendite. Se alla Electronic Arts si fossero limitati a migliorare FIFA 11 avrebbero vinto lo stesso, va dato invece atto alla compagnia di essere riuscita a migliorare ben oltre le aspettative la sua creatura. FIFA 12 ha talmente tanta carne al fuoco che avrebbero potuto usarne anche la metà e conservare il resto per il prossimo anno!

    Parliamo di gameplay, dove la rivoluzione FIFA 12 si concretizza con tre grandi novità: la prima, chiamata Tactical Defending, impatterà sull’intelligenza artificiale dei giocatori che disporranno di un area di percezione, calcolata dalla CPU e legata al campo visivo. L’area di percezione di un giocatore, incrociandosi con quella di un altro, consentirà al sistema di calcolarne le reazioni, in base alla distanza e alle posizioni assunte. I giocatori si muoveranno in maniera naturale e spontanea, in accordo con l’azione di gioco. La seconda novità è l’ Impact Engine, legato alla fisica degli scontri; verranno prese in considerazione l’angolo di contatto, il grado di torsione degli arti, la violenza del colpo, la fisicità dei giocatori e addirittura il livello di affaticamento di un arto. Infine il Precision Dribbling ci aiuterà nelle fasi di attacco, liberandoci da marcature strette.

    Le novità di FIFA 12 non si limitano al solo gameplay e i ragazzi della EA Sports si sono prodigati ad inserire/ampliare tutta una serie di aspetti legati all’aspetto manageriale del calcio, con campagna acquisti, rassegne stampa e osservatori a caccia di talenti. Il titolo non ha tralasciato davvero nessun aspetto e si appresta a diventare la simulazione di calcio definita.

    Per mettere le mani su FIFA 12 dobbiamo attendere il 30 settembre, ma a questo link è già possibile scaricare la demo per PC, PS3 e Xbox360 e iniziare a scaldare il campo.