Speciale Natale

Boodigo, il motore di ricerca a luci rosse

Boodigo, il motore di ricerca a luci rosse
da in Hi-Tech, Social Media
Ultimo aggiornamento:
    Boodigo, il motore di ricerca a luci rosse

    Boodigo è il motore di ricerca per adulti, una versione a luci rosse di Google che ti consentirà di andare a scandagliare nei meandri del web alla ricerca dei contenuti per un pubblico maggiorenne in modo molto più facile e soprattutto sistematico. In buona sostanza, è la chiave d’accesso per tutto quel sottobosco di video, foto e post a blog piccanti che altrimenti dovresti cercare attraverso il caro e vecchio Google stesso oppure seguendo link dopo link. Insomma, perché sporcarsi le mani quando si può operare tutto con pochi e pratici clic? Ecco come funziona ed ecco perché potresti non farne più a meno?

    Sei facile alle dipendenze? Allora non aprire questo sito: Boodigo.com è un motore di ricerca che non apparirebbe poi tanto così sospetto se non ti chiedesse la tua maggiore età al momento dell’ingresso, specificandoti che si tratta di un search engine destinato proprio a “quei contenuti lì“. Dopo aver acconsentito, ti si aprirà un’interfaccia piuttosto lineare con un campo dove scrivere le parole chiave e una lente di ingrandimento per dare conferma. Puoi anche scegliere se cercare su tutto il web oppure se limitare l’esperienza a Tumblr. E lì ti potrai ricavare diverse soddisfazioni.

    Cos’è Tumblr? È un portale dedicato a chi vuole creare facilmente un blog attraverso una piattaforma completamente personalizzabile pre-confezionata che apre a tutti la possibilità di farsi un sito personale con la minima fatica. Inutile specificarti che è diventato presto terreno fertile per il settore a luci rosse con sempre più raccolte di GIF (immagini animate), video, foto, racconti e quant’altro (anche giochi, volendo) spesso pubblicate anche in forma amatoriali e home-made.

    Insomma, un pozzo di sorprese.

    La curiosità principale arriva dai padri fondatori di questo progetto che non sono altro che alcuni ex sviluppatori prima al soldo proprio di Google, che sono saltati dal puritanesimo di Mountain View alla concretezza di Boodigo che punta verso uno dei settori commercialmente immortali e sempre in crescita. Per di più appoggiandosi a contenuti che non sono direttamente caricati in piattaforma, né tantomeno prodotti in casa, ma solo ricercati e messi a disposizione. Non manca l’impegno sociale, per far contenti tutti: sarà impossibile imbattersi in contenuti pedopornografici grazie all’accordo con le associazioni PornGuardian e con Asacp.

    418

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Hi-TechSocial Media

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI