Batman: Arkham City in uscita video gameplay del gioco pc

da , il

    Il personaggio di Batman, a giudicare dall’andazzo, ci seppellirà tutti! Nato dalle matite di Kane e Finger nel 1939 è, ad oggi, più vivo che mai, e presente in ogni settore dell’intrattenimento, che sia cinema, tv, fumetto, parco a tema o videogioco. In effetti l’uomo pipistrello è sopravvissuto ai suoi stessi autori, che ad oggi non sono più qui a contemplare la splendida forma della loro creatura.

    Concentrandoci maggiormente sul settore che riguarda, i videogame, bisogna riconoscere che Bruce Wayne, l’alter ego di Batman, ama farsi un giro per cercare criminali nelle Gotham City di pixel: i titoli ad ospitare il brand sono numerosissimi e Batman: Arkham City è l’ultimo di una lunga serie, nonché il secondo ad essere sviluppato dalla Rocksteady Studios, per Warner Bros Interactive. Il precedente titolo, Batman: Arkham Asylum, del 2009, è stato un successo di critica e pubblico, riuscirà il nuovo Batman a confermare gli onori ricevuti?

    Batman: Arkham City prosegue i fatti del precedente titolo, essendo ambientato circa un anno e mezzo dopo Arkham Asylum. La visuale di gioco però si allontana dalle tetre mura del manicomio e si sposta (e si allarga) alla grande città di Gotham, nei cui vicoli si aggirano orde di criminali; ciò significa che avremo uno spazio cinque volte più grande nel quale aggirarci, rispetto all’Asylum, tetti compresi.

    In una città così grande e scura ci si potrebbe sentire davvero soli, ecco perché i ragazzi della Rocksteady Studios hanno deciso di dare spazio ad un altro personaggio della serie, noto per la sua sensualità, ambiguità e movenze feline: Catwoman sarà infatti un personaggio giocante ma, come da tradizione, la gattina sarà poco interessata a ripulire le strade dalla feccia, quanto invece a ripulire le case da oggetti di valore, servendosi della sua incredibile agilità e della frusta. Le sezioni giocabili con Catwoman saranno quindi un diversivo, utile a spezzare il plot principale, che ammontano comunque ad un decimo dell’intera trama.

    Il titolo avrà un’impronta fortemente stealth, privilegiando sezioni di gioco investigative, in cui il nostro eroe alato dovrà fare incetta di informazioni prima di fare a pugni. Ad iutarlo in questo compito la Detective Mode, ossia una particolare visione che gli consente di vedere alcuni dettagli nascosti, il fidato rampino, il mantello ecc. Grande assente invece la Batmobile.

    Batman: Arkham City promette circa 40 ore gioco, considerate tutte le missioni secondarie, che scendono a 25 se prendiamo in considerazione solo il plot principale. Il team di sviluppo inoltre si è fatto carico delle critiche dei fan riguardo il precedente titolo, apportando diverse migliorie alla nuova incarnazione del pipistrello. Le premesse ci sono davvero tutte ma per respirare le venefiche esalazioni di Gotham dovremo attendere il 21 ottobre, data in cui sarà disponibile per PC, PS3 e Xbox360.