Alcatel One Touch Idol X: il phablet per tutti [FOTO]

Alcatel One Touch Idol X: il phablet per tutti [FOTO]

    Alcatel One Touch Idol X è finalmente pronto a debuttare in Italia come phablet economico, per tutti. Ok, ma cosa significa “phablet”? È un neologismo che indica un dispositivo che sta a metà tra lo smartphone e il tablet visto che punta su dimensioni abbondanti e generose. Come ad esempio Samsung Galaxy Note 2. Nel caso di Idol X, si parla di una diagonale di display da 5 pollici che consente di poter navigare online, di giocare, di lavorare e di gestire tutte le attività del device in modo più comodo e agile. Qui sopra un po’ di foto, dopo il salto scopriamo cosa mette sul piatto il buon Alcatel One Touch Idol X. E ovviamente sveliamo anche il prezzo per l’Italia.

    Presentato in occasione del Mobile World Congress 2013 di Barcellona alias MWC, Alcatel One Touch Idol X è finalmente pronto a uscire sugli scaffali italiani per un prezzo di 399 euro, non male per ciò che mette sul piatto dato che si avvale sia di un display in Full HD ossia 1920×1080 pixel (appunto con diagonale da 5 pollici) sia un potente processore quad core a 1.2 GHz che funge da performante propulsore per tutte le attività, accompagnato da 2GB di Ram, mentre il sistema operativo è Android alla versione 4.2 Jelly Bean ossia l’ultima aggiornata e pronta a saltare alla versione 4.3.

    Alcatel One Touch Idol X fronte retro

    Spesso solamente 7.1 mm e dotato di una memoria interna da 16GB, monta sul retro una fotocamera da 13 megapixel con videorecording Full HD, una batteria da 2000mAh e il modulo cellulare HSPA per navigare a tutta velocità. Riepiloghiamo la scheda tecnica di Alcatel One Touch Idol X:

    • Sistema operativo Android 4.2 Jelly Bean
    • Processore quad core da 1.2GHz
    • Memoria da 16GB
    • Fotocamera da 13 megapixel con videorecording Full HD
    • Wi-Fi, GPS, Bluetooth, connettività HSPA
    • Batteria da 2000mAh

    Non male questo Alcatel One Touch Idol X che si offre a un prezzo molto più basso di tutti gli altri phablet pur non sacrificando di molto i componenti della scheda tecnica. Anzi, a parte l’assenza del modulo LTE 4G per una navigazione ancora più veloce, non si fa mancare davvero nulla. Un’alternativa da non sottovalutare insomma.

    430

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AndroidCellulari e smartphoneHi-Tech
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI