Miss Lato B a 16 anni: è polemica

Miss Lato B a 16 anni: è polemica
da in Donne
Ultimo aggiornamento:
    Miss Lato B a 16 anni: è polemica

    I concorsi di bellezza finiscono regolarmente al centro del dibattito per i più svariati motivi, che si tratti di età minima per partecipare o dei requisiti per così dire fisici, che spingerebbero le ragazze ad abitudini alimentari sbagliate. Bene, gli amanti della polemica troveranno terreno fertile nel commentare questa notizia.

    Parliamo di uno dei tanti concorsi che affollano i locali lungo lo stivale, questo in particolare tenuto in una discoteca del vicentino, per decidere chi tra le concorrenti avesse il lato B più bello e performante. Bene, fin qui niente di male, non fosse che la vincitrici è risultata essere Monica, ragazzina del veronese che ha 16 anni.

    Poteva essere una di quelle notizie di provincia che passano sotto silenzio, e invece la vittoria della 16enne ha scatenato un putiferio di polemiche, vista la natura molto particolare del concorso e delle prove da superare per dimostrare le qualità del proprio fondo schiena.

    La ragazzina ha dovuto infatti mostrare il suo corpo in tre prove in stile Tinto Brass, la prima in pedana, la seconda con piegamenti alla sedia e la terza con appoggio al tavolo. Il tutto ovviamente in abiti sempre diversi, prima in jeans, poi in bikini e, una volta finalista, in biancheria intima.

    Il tutto sotto lo sguardo vigile del padre, che l’ha accompagnata in quanto minorenne.

    Come prevedibile per un contest del genere, le prove sono tutte ad alto tasso di sensualità, il che però non ha infastidito né il padre, che si è detto orgoglioso della figlia dopo la vittoria (“Non ci vedo nulla di male”, le sue uniche parole), né la ragazzina, abituata a posare per concorsi di questo tipo, avendone già vinti due in precedenza.

    La giuria, presieduta dall’attrice per adulti Amanda Fox, ha scelto proprio lei tra le tante concorrenti, e la 16enne orgoglio di papà già pensa in grande, al mondo della moda ovviamente. Senza voler fare inutili moralismi, resta il dubbio sull’opportunità di limitare concorsi così particolari alle ragazze maggiorenni, ma d’altra parte quando c’è il supporto anche dei genitori c’è ben poco da contestare. Voi cosa ne pensate?

    Informazione di servizio: ovviamente quello della foto non è il lato B della vincitrice.

    392

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Donne
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI