Le modelle curvy più seducenti del 2016

Le modelle curvy più seducenti del 2016
da in Donne

    plus size

    Le donne formose stanno entrando nell’immaginario comune e anche nel mondo della moda. Conoscete le modelle curvy più belle e attraenti del 2016? Sicuramente avrete avuto modo di vederle sulle copertine di giornali come Glamour o Elle, nelle pubblicità (persino di costumi), e anche nei concorsi di bellezza. In realtà agli uomini sono sempre piaciute le forme abbondanti: su quelle curve mozzafiato, la fantasia maschile vola molto in alto! E’ l’ennesima vittoria delle donne, che ancora una volta, sono riuscite a liberarsi da stereotipi sovrannaturali e spesso irraggiungibili, continuando sempre a essere irresistibili e amate dagli uomini. Pronti a scoprire le più belle del momento?

    Jennie Runk

    Jennie Runk, 24 anni, taglia 46, è una modella plus size che non passa di certo inosservata soprattutto per il suo sguardo irresistibile e i suoi incredibili occhi verde smeraldo. Quando Jennie ha iniziato a sfilare si è trovata davanti a un bivio: perdere peso e fare la modella ‘regolare’, oppure prendere qualche chilo per passare alle plus size: ‘Ero una 42: o scendevo alla 36 o salivo alla 44. Non ho mai pensato di perdere tutto quel peso: sapevo che non sarebbe stato sano e non avevo intenzione di farlo’. E probabilmente ha fatto la scelta giusta: oggi il suo successo è enorme.

    Felicity Hayward

    Felicity Hayward è la modella curvy più seguita di Instagram. Con la sua chioma color platino non perde occasione per mostrarsi in tutta la sua rotondità, avvolta in abiti appariscenti e coloratissimi. Il segreto del suo successo è infatti legato, più che alla sua taglia abbondante, alla sua enorme creatività e ironia.

    Ashley Graham

    Ashley Graham (eccola in uno slogan contro i prodotti dimagranti) è senza dubbio una delle modelle curvy più amate del mondo. Ha un viso bellissimo e uno sguardo molto seducente; per quanto riguarda il suo corpo, le sue curve sono vertiginose, ma lei stessa ha dichiarato di piacersi così e addirittura ha affermato di amare la sua cellulite (ecco i difetti che davvero non sopportano gli uomini delle donne).

    Liris Crosse

    Liris Crosse, soprannominata ‘Black Barbie’ e ‘Naomi delle taglie forti’, è una delle modelle plus size più famose del momento. Liris, americana di 32 anni, ha conquistato copertine di riviste, ha lavorato come testimonial di importanti campagne di moda e ha anche fatto capolino nel mondo del cinema e della musica. E’ infatti comparsa anche in un videoclip del rapper Jay Z.

    Fluvia Lucerda

    Fluvia Lacerda è una modella brasiliana dalle curve mozzafiato che rientrano in una taglia 52. Grazie alle sue piccanti rotondità ha lavorato per i brand plus size più famosi del mondo. Fluvia ne va fiera e non perde occasione per ricordare quanto è orgogliosa del suo corpo.

    Robyn Lawley

    Robyn Lawley, australiana, è comparsa sulla copertina del numero di Vogue Italia’s del giugno 2011; ha conquistato anche le copertina di Elle e Marie Claire, edizione francese; inoltre è stata fotografata per l’edizione australiana di Vogue e GQ. Nella sua carriera ha lavorato con fotografi come Greg Kadel e Steven Meisel e ha posato per la pubblicità di Ralph Lauren. Nel 2015, è comparsa sul numero speciale annuale di Sports Illustrated, dedicato alle modelle in costume da bagno.

    Tara Lynn

    Tara Lynn è una modella plus size che, con le sue curve vertiginose, si è conquistata la copertina di Elle in Francia, con un servizio di 20 pagine. Vive con il suo fidanzato, metà spagnolo e per metà venezuelano, a Seattle dove ha un piccolo ristorante di specialità latine, che ovviamente non disdegna di assaggiare.

    Candice Huffine

    Candice Huffine, 90 chili di bellezza e sensualità, è stata la prima modella curvy a comparire sull’ambitissimo calendario Pirelli. Con le sue gambe chilometriche, lo sguardo ammaliante e le labbra sensuali, è una delle modelle plus size più famose al mondo. Le sue misure sono da capogiro: 96, 83, 108 per 1 metro e 80 d’altezza.

    1059