Le modelle curvy conquistano il mondo con le loro forme [FOTO]

Le modelle curvy conquistano il mondo con le loro forme [FOTO]
da in Donne
Ultimo aggiornamento:

    Modelle curvy, over o plus-size, chiamatele come volete, ma le vere donne hanno le curve al posto giusto. Per fortuna, dopo un decennio abbondante di estremismo sulle passerelle a colpi di donne manichino tutte ossa e niente sostanza, anche il mondo della moda si sta rendendo conto che i tempi sono cambiati. Nonostante qualche colpo di coda, come nel caso della top model Jourdan Dunn cacciata da Dior per il suo seno troppo grande, oggi sono proprio le modelle curvy a conquistare pubblico e addetti ai lavori. Il riscatto delle forme piene e sensuali nei confronti di canoni e stereotipi che hanno trasformato la donna in oggetto, una battaglia che vede in primo piano alcune delle modelle più hot del momento. A partire da Robyn Lawley.

    C’erano una volta gli anni ’60 e ’70, quando sulle riviste maschili fioccavano donne giunoniche come Anita Ekberg, Sophia Loren e Marilyn Monroe e quando ogni uomo correva dietro le gonne che mostravano forme sinuose e provocanti. Decenni gloriosi in cui la sostanza contava più dell’apparenza, decenni spazzati via con un colpo solo nei gaudenti anni ’80, quelli degli yuppies e della forma imperante. E’ in questo momento che i canoni di bellezza iniziano a cambiare, le donne non accettano più di essere ‘normali’ e cercano di adeguarsi a quanto dettato dalla pubblicità. E’ il boom della chirurgia plastica e delle diete scientifiche, ma anche del mito della top model magra e senza difetti apparenti. Le donne curvy spariscono dalla passerella e vengono relegate in un cantuccio.

    Da quando gli stilisti si sono innamorati di modelle alla Kate Moss, progressivamente il mondo del fashion si è allontanato dalla realtà, sognando un universo parallelo dove tutte le donne sono rachitiche e possono indossare senza problemi i capi proposti nelle più audaci collezioni. Il nuovo millennio ha iniziato a incrinare questo pregiudizio nei confronti delle morbide curve, mettendo in discussione i mezzi utilizzati per dimagrire e contrastando la dilagante anoressia di tante modelle. Plus-size non è più sinonimo di segregazione ma anzi è il nuovo cool, per dirla in termini moderni. Un cambio di scenario reso evidente dalla storica copertina di Vogue Italia di giugno 2011 dedicata alle ‘belle vere’, un team di modelle curvy composto da Robyn Lawley, Candice Huffine, Tara Lynn e Marquita Pringe.

    Quella copertina ha portato allo scoperto decine di altre donne che mai avrebbero pensato di accostarsi (o di tornare) alla moda e che invece sono oggi icone di stile, tra blog dedicati allo stile curvy e linee di intimo e bikini pensate appositamente per loro. Anche a Hollywood il vento è cambiato, come dimostra il successo di una donna verace come Sofia Vergara e l’alto numero di richieste sul set per la bionda esplosiva Kate Upton. Non abbiamo nulla contro la perfezione di una Gisele Bundchen, ma dobbiamo ammettere che ci dona più soddisfazione la vista del corpo forse imperfetto ma vero di una modella curvy o di una delle pin-up glamour britanniche. Perché, e chiudiamo da dove avevamo iniziato, le donne vere hanno le curve.

    521

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Donne
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI