Usa, muore dopo la vittoria in una gara per mangiatori di insetti

Usa, muore dopo la vittoria in una gara per mangiatori di insetti
da in News, Notizie Curiose
    Usa, muore dopo la vittoria in una gara per mangiatori di insetti

    La tua vita per un pitone, questo in poche parole il riassunto della surreale vicenda che visto protagonista un 32enne statunitense nell’annuale competizione per mangiatori di insetti. Una di quelle gare culinarie di cui si sentiva davvero il bisogno. Certo, gli insetti vengono impiegati in cucina e pare siano anche nutrienti, ma andatelo a dire al povero Edward Archbold, che dopo aver stravinto la gara è stramazzato al suolo morto.

    Qualcuno potrebbe sempre dire che la sua è stata un’uscita di scena gloriosa, con una vittoria entusiasmante dopo aver ingurgitato decine di insetti, vermi e scarafaggi, ma la sua morte per la verità è avvenuta in bilico pericoloso tra tragedia e farsa. La gara era stata organizzata da un negozio di rettili di Deerfield Beach, a nord di Fort Lauderdale, in Florida, e vedeva trenta temerari l’uno contro l’altro a sfidarsi per chi chi fosse in possesso dello stomaco più resistente e della forza di volontà più dura a crollare.

    La faccenda appare poco chiare perché nessuno dei partecipanti, con esclusione di Edward Archbold, ha accusato malori al termine della competizione.

    Il povero Edward invece è stato vittima di crampi, vomito e, per completare il tutto, di un collasso poco fuori dal negozio, mentre stava andando a festeggiare la gloriosa vittoria. Trasportato d’urgenza all’ospedale di Broward Health North, i medici non hanno potuto far altro che constatare il decesso. Cosa c’entra il pitone citato a inizio articolo? Semplice, il pitone era il premio in palio per chi avesse vinto la gara, ed Edward aveva fatto giusto in tempo a venderlo prima di stramazzare.

    Ora la famiglia della vittima non potrà neanche rivalersi sull’organizzatore perché, come spiega l’avvocato difensore, i partecipanti hanno firmato una dichiarazione di non responsabilità “per la partecipazione al concorso non ortodosso ed unico nel suo genere”. In ogni caso mangiare scarafaggi non è pericoloso, come spiega Michael Adams, professore di entomologia all’Università di California, “a meno che gli insetti non siano contaminati da batteri o altri agenti patogeni”. Il mistero dello scarafaggio, sembra un titolo da favola ma non lo è affatto.

    378

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN NewsNotizie Curiose
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI