Shirley Hornstein, la donna che ha truffato la Silicon Valley con Photoshop [FOTO]

Shirley Hornstein, la donna che ha truffato la Silicon Valley con Photoshop [FOTO]
da in News

    Per avere successo nella vita professionale occorre essere non solo competenti ma anche pronti al rischio e spregiudicati. Shirley Hornstein, protagonista di una storia che sembra tratta da un romanzo, brava deve esserlo senza dubbio se è riuscita a prendere in giro i grandi nomi della Silicon Valley per quasi un anno. Il suo problema, semmai, è che ha voluto spingere troppo sul pedale del rischio, finendo smascherata. Il tutto grazie a (e a causa di) Photoshop.

    Partiamo dall’inizio: qualche tempo fa un importante sito americano si chiedeva chi fosse Shirley Hornstein, una ragazza apparsa come per magia dal nulla e diventata in breve tempo un nome importante nel mondo delle start-up e degli investimenti tecnologici. Quali fossero la sua storia e il suo background di studi e lavoro nessuno lo sapeva, ma nel giro di qualche mese grazie ai social network Shirley si era costruita una reputazione solida.

    Interviste, interventi a forum e incontri tra investitori, tutte le porte erano aperte per lei. Addirittura il prestigioso magazine Forbes l’aveva inserita nella lista delle donne più influenti tra i Business Angels d’America, che poi sono quei personaggi che riescono a raccogliere e garantire soldi liquidi per le aziende che muovono i primi passi nel mondo della tecnologia e dell’IT. Insomma, una donna da stimare e con cui instaurare relazioni di lavoro.

    Non fosse che tutto quel che lei aveva raccontato di sé, su Twitter e su Facebook, era completamente falso. Partendo dal motto di LinkedIn “coltiva la tua rete di contatti professionali”, Shirley Hornstein aveva iniziato a pubblicare foto di suoi presunti incontri con personaggi famosi, da Justin Timberlake ad Andy Samberg passando per Sean Parker, vantandosi di essere una orgogliosa “imprenditrice nerd”. Siccome contatto genera contatto, partendo da amicizie false la ragazza era riuscita a costruirsi un network di tutto rispetto, contenente i nomi più importanti della Silicon Valley.

    Lo scopo? Diventare famosa imprenditrice senza avere competenze e senza aver mai fatto nulla di concreto. Il suo unico errore, in un piano pressoché perfetto, è stato utilizzare foto di celebrità prese da Internet per poi modificarle inserendo il suo bel viso con Photoshop. Il sito TechCrunch, indagando sul passato della misteriosa business woman, alla fine ha scoperto l’inganno delle foto, e da lì tutto il castello di menzogne è caduto, con tanto di citazione in giudizio da parte di Founders Fund, azienda che si occupa proprio di start-up e che Shirley citava spesso come oggetto dei suoi investimenti e luogo di lavoro.

    Una vita professionale costruita sul nulla è crollata miseramente a causa del foto-ritocco, e come se non bastasse ora Shirley Hornstein è diventata anche oggetto dello scherno degli utenti della rete, che l’hanno trasformata in un meme: la sua faccia sorridente viene inserita nelle foto più strane, con effetti decisamente divertenti. Ascesa e caduta di una ragazza che ha tenuto in scacco la Silicon Valley per un anno.

    495

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI