NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Renzo Bossi: festini con escort e cocaina per il Trota?

Renzo Bossi: festini con escort e cocaina per il Trota?
da in News, Politica
    Renzo Bossi: festini con escort e cocaina per il Trota?

    Renzo Bossi è uno di quei personaggi che quando li vedi ti viene naturale chiederti “perché?”. Maestro della grammatica italiana e fine conoscitore della politica, il Trota continua a rappresentare un mistero per molti. Ora però, stando a quanto riportato da un articolo di Repubblica, un’amicizia pericolosa rischia di tirarlo dentro un mare di guai.

    L’amico in questione si chiama Alessandro Uggeri ed è il fidanzato dell’assessore regionale Monica Rizzi, che aiutò Bossi jr nella campagna elettorale delle regionali 2010. L’uomo sarebbe ora indagato per frode fiscale dai magistrati di Brescia, nell’ambito di un’inchiesta dalla quale emergerebbero particolari imbarazzanti.

    Si parla anche di festini a base di escort e droga nella villa di Uggeri, festini ai quali avrebbe partecipato anche Renzo Bossi. L’amico scomodo sarebbe peraltro stato fondamentale nella corsa alla politica di Bossi Jr., anche grazie al ruolo della fidanzata, amica di lunga data di Renzo nonché assessore allo Sport della Regione Lombardia.

    La stessa Rizzi sarebbe indagata con l’accusa di trattamento illecito di dati protetti, perché secondo i magistrati per a agevolare il Trota nella sua corsa al Pirellone sarebbero stati creati dei dossier per eliminare dalle liste del Carroccio i suoi due avversari più scomodi. Non è però questo il filone più caldo dell’inchiesta.

    Le indagini più compromettenti riguardano il periodo in cui Bossi sarebbe stato ospite di Uggeri in una villa di Roè Volciano, sulle colline vicine a Salò, villa già famosa per i festini faraonici in perfetto stile Costa Smeralda. Ci troviamo nelle settimane cruciali per le elezioni al Consiglio regionale della Lombardia: Uggeri sarebbe diventato il grande confidente di Bossi Jr., padrone di casa in festini a luci rosse, con prostitute e cocaina a fiumi.

    Questi particolari scabrosi sarebbero usciti durante le indagini per presunte frodi fiscali che vedono al centro proprio Alessandro Uggeri, in un intricato sistema di società che aprono e chiudono a ritmo vorticoso e profitti ingenti da evasione. Renzo Bossi in tutto questo circolo di malaffare sarebbe stato una sorta di lasciapassare utilizzato dai furbetti per i loro affari, anche se dalle indagini esce fuori che il Trota sarebbe coinvolto in alcune delle suddette società tornasole.

    Insomma si tratta di giorni molto importanti per Renzo Bossi, sulla cui elezione fin dal primo giorno si sono avuti sospetti.

    Foto AP/LaPresse

    416

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN NewsPolitica
    PIÙ POPOLARI