Pubblicità esterna sui palazzi: 15 esempi creativi (foto)

Pubblicità esterna sui palazzi: 15 esempi creativi (foto)
da in News, Notizie Curiose

    Le pubblicità esterne sono un argomento molto dibattuto, soprattutto quando sono talmente grosse da coprire intere facciate dei palazzi. C’è chi le trova un inutile imbruttimento del paesaggio urbano e chi invece le loda per la genialità che spesso le contraddistingue. La verità sta nel mezzo: ovvio che, soprattutto quando si tratta di coprire ponteggi e palazzi in costruzione, possono essere molto utili, però spesso se ne abusa, come quando si coprono palazzi storici e monumenti.

    Un dato di fatto da non trascurare è che questa tipologia di pubblicità è sempre più diffusa (benché costosa) ed utilizzata dalle aziende proprio a causa del suo impatto sulle persone. Impatto che può essere sia negativo che positivo, tanto in questo caso vale il detto “pubblicità negativa è pur sempre pubblicità”. Certo, c’è una bella differenza tra il mettere un poster enorme di una donna seminuda e il creare qualcosa di intelligente.

    Noi non abbiamo assolutamente nulla contro le donne seminude, ma in questo pezzo vogliamo prendere in considerazione le pubblicità esterne sui palazzi più creative e ben strutturate in circolazione. Idee che a volte si trasformano quasi in opere d’arte, in grado di lasciare tutti a bocca aperta.

    Prendiamo per esempio la pubblicità creata dalla compagnia di assicurazioni americana Coop’s Paints: per esprimere il concetto che gli eventi nella vita arrivano quanto meno uno se li aspetta, giocando anche con il nome dell’azienda, ha deciso di creare un’installazione imponente che mostra dei barattoli di pittura, di cui uno rovesciato, con il colore verde che scorre lungo il palazzo fino ad invadere la stessa strada e le auto in un parcheggio.

    Stesso schema utilizzato anche per il lancio di Kill Bill Vol. 2, il film di Tarantino. Una delle idee consisteva nel mostrare Uma Thurman nella classica posa con la spada, e tutt’intorno getti di sangue sulla parete che ospitava il poster, con conseguenze anche sulle auto. Qui in Italia una cosa del genere l’abbiamo avuta per l’arrivo della serie The Walking Dead, con arti di zombie che fuoriuscivano da tombini, porte e finestre.

    Molto interessante anche l’idea della Allstate Insurance, che in un parcheggio a forma di torre ha piazzato un’auto in bilico nel vuoto, con il cartello sibillino “are you in good hand?”, ovvero “siete in buone mani?”. Perché ne avete proprio bisogno! Prima di lasciarvi alle immagini, vorrei citare anche le idee della Nike, che ha sviluppato un paio di pubblicità esterne davvero niente male: in una si vede un pallone gigante che frantuma un palazzo, nell’altra una scarpa che passando a gran velocità distorce le finestre. Geniali.

    431

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN NewsNotizie Curiose
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI