Persone scomparse: 9 casi mai risolti in Italia

Con la tecnologia che abbiamo oggi, è forse difficile riuscire ad immaginare che ci possano essere ancora casi irrisolti di persone scomparse in Italia e mai ritrovati. Ne esistono di famosi, come quelli di Denise Pipitone e Angela Celentano, ma ce ne sono tanti altri che restano nell'ombra, perché troppo tempo ormai è passato. Scopriamo allora alcuni casi mai risolti in Italia di persone scomparse.

da , il

    Persone scomparse casi mai risolti in Italia

    Si stima che ogni anno nel nostro Paese vi siano circa 200 persone scomparse. I casi mai risolti in Italia sono davvero tanti, troppi in realtà. La percentuale maggiore di persone scomparse è relativa a stranieri, bambini prettamente, mentre di meno sarebbero gli adulti di nazionalità italiana a svanire nel nulla. Purtroppo, ad oggi, così come testimonia uno dei programmi più visti in tv, Chi l’ha visto, le persone scomparse da anni delle quali non si ha più notizia rappresentano un vero rompicampo per gli investigatori, anche se di tanto in tanto si trova qualche nuovo indizio e si riapre un fascicolo. Vediamo assieme alcuni dei casi mai risolti in Italia di persone scomparse.

    Denise Pipitone

    Denise Pipitone è uno dei casi mai risolti in Italia di persone scomparse. Oggi la bimba svanita nel nulla a Mazara del Vallo nel 2004 avrebbe 17 anni. Tante sono state le piste seguite, anche grazie alla strenua tenacia della madre della bimba, che non si rassegna all’idea di averla persa. Unica indiziata circa il caso fu la sorellastra di Denise, Jessica Pulizzi, accusata di aver rapito la bambina per gelosia, ma assolta in secondo grado delle accuse. Inoltre, fu indagato anche il fidanzato della Pulizzi, l’italo tunisino Gaspare Chaleb, accusato di false dichiarazioni al pm: per lui, però, il reato cadde in prescrizione e dunque non venne mai processato.

    Camilla Bini

    L’8 agosto del 1989 è la data ufficiale della sparizione di Camilla Bini. La donna aveva all’epoca 34 anni quando è stata vista per l’ultima volta a Torino, città nella quale si era traferita con la famiglia quando di anni ne aveva 14. Indipendente e riservata, aveva trovato lavoro alla Bolaffi ed era molto benvoluta in ufficio. Dal 1989 non si hanno più sue notizie, ma quando nel 1998 la sorella Giuliana si recò dal magistrato per visionare il fascicolo relativo alla scomparsa di Camilla, da un’indagine presso la Cancelleria della Procura risultò non esserci nessun fascicolo ufficiale.

    Come Camilla Bini, negli anni immediatamente prima e dopo al 1989, sparirono altre donne a Torino:

    • Sabina Badani, scomparsa all’età di 25 anni, il 10 settembre del 1986;
    • Erika Pierno, scomparsa all’età di 21 anni nell’estate del 1993;
    • Paola Tagliatela, scomparsa all’età di 17 anni, il 16 febbraio 1994;
    • Mariangela Corradin, scomparsa all’età di 46 anni, l’11 agosto 1995;
    • Letizia Teglia, scomparsa all’età di 24 anni, il 30 agosto del 1995;
    • Marina Di Modica, scomparsa l’8 maggio del 1996.

    Le donne in quest’elenco avevano tutte come passione la filateria oppure lavoravano nel settore. Ci fu un unico indagato per queste sparizioni, ma l’uomo è stato pienamente assolto: è questo uno dei casi più controversi di persone scomparse in Italia e mai ritrovate.

    Luca Cristello

    Nell’elenco delle persone scomparse c’è anche Luca Cristello, scomparso il 17 maggio del 2002 da Francica, un paesino a dieci chilometri da Vibo Valentia. All’epoca il ragazzino aveva solo 14 anni e si trovava in Calabria dalla nonna per il matrimonio della sorella maggiore: Luca, infatti, viveva a Torino, dove faceva il manovale. Secondo un testimone oculare, Luca sarebbe salito su di un’auto di piccola cilindrata guidata, presumibilmente, da persone che conosceva: da lì in poi, il ragazzo è scomparso nel nulla. Secondo la Polizia, le persone scomparse in modo misterioso in Calabria farebbero pensare alla mano della ‘ndrangheta, anche se non è chiaro in che modo il piccolo Luca potesse essere coinvolto.

    Angela Celentano

    Angela Celentano sparì il 10 agosto 1996 sul Monte Faito, nei pressi di Napoli: all’epoca la bimba aveva solo tre anni. Nei casi delle persone scomparse e ritrovate è probabilmente uno dei più famosi, in quanto più volte si sono aperte nuove piste con foto e persone che sostenevano di essere la piccola Angela. L’ultimo e più eclatante è stato il caso della “pista messicana”, ovvero quello di una donna messicana, Celeste Ruiz, che via mail aveva contattato i genitori di Angela affermando di essersi riconosciuta in foto: era il 2010. Dopo lunghe e vane ricerche, nel maggio di quest’anno si è scoperto che la donna in foto è una psicologa francese, all’oscuro di tutto.

    Walter Muraro

    Aveva 25 anni Walter Muraro quando è stato visto per l’ultima volta in sella alla sua moto, una Suzuki 500, lasciare casa sua a Milano per andare a trovare la nonna a Melegnano: era il 13 aprile del 1975. La moto venne ritrovata ai bordi della strada coinvolta in un piccolo incendio; tempo dopo vennero ritrovati anche il casco e qualche indumento del giovane bruciacchiati, ma nessun resto umano. Ad oggi, non è chiaro se l’incendio fosse una messa in scena o qualcosa di simile.

    Emanuela Orlandi

    Nell’elenco delle persone scomparse in circostanze misteriose non possiamo non aggiungere Emanuela Orlandi: anche se residente nello Stato del Vaticano, il caso ebbe competenza territoriale italiana. Le ultime notizie della ragazza risalgono al 22 giugno del 1983 allorché, uscita dalla scuola di musica, telefonò a casa per annunciare che le era stato proposto un lavoretto part time. A casa, invece, Emanuela non tornò più e le piste seguite e poi risoltesi in fumo sono state tante. L’ultima è quella ipotizzata dal giornalista d’inchiesta Emiliano Fittipaldi, che nel suo recente libro “Impostori” ha pubblicato parte di un dossier dove si parlerebbe di un “allontamento domiciliare” della Orlandi.

    Cristiano Favarin

    Fra i casi di persone scomparse misteriosamente abbiamo anche Cristiano Favarin. La sera del 21 maggio 1978 si recò nella discoteca del suo paese, Carignano, in provincia di Torino, in compagnia della sorella. La ragazza rientrò intorno mezzanotte, mentre di lui si persero completamente le tracce da quella notte. All’epoca Cristiano Favarin aveva 18 anni e faceva l’operaio, una vita normalissima e senza problemi di sorta.

    Francesca Caputo

    Sempre dall’archivio di Chi l’ha visto, fra le persone scomparse misteriosamente e mai ritrovate c’è Francesca Caputo. La donna aveva 35 al momento della scomparsa. All’alba del 12 dicembre 1996, Francesca Caputo uscì in silenzio da casa sua per non svegliare i bambini che ancora dormivano; il marito, dal quale voleva divorziare, era da poco partito in auto per andare al lavoro. La donna aveva con sé una borsa con i documenti e circa mezzo milione di lire in contanti. Nessuno l’ha mai più vista o sentita, nonostante le ricerche continuino ancora oggi.

    Ivan Ciavarro

    Originario di Termoli, Ivan Ciavarro sparì il 22 giugno del 1997 da Perugia, dove frequentava la Facoltà di Economia e Commercio da studente fuori sede. L’assenza venne notata solo alcuni giorni dopo. Nella sua camera vennero ritrovati i documenti e il telefono cellulare, già spento da diverso tempo. L’ultima volta Ciavarro venne visto uscire dal collegio ONAOSI (Opera Nazionale Assistenza Orfani Sanitari Italiani) con uno zainetto contenente alcuni indumenti. Tutte le ricerche per ritrovarlo si sono rivelate vane e ad oggi Ivan Ciavarro risulta ancora nell’elenco delle persone scomparse.