Paesi più felici del mondo: Danimarca al primo posto, Italia a fondo

da , il

    Quali sono i Paesi più felici del mondo? Se avete escluso l’Italia dalle prime posizioni avete fatto bene, perché il malessere diffuso viene percepito anche all’estero e finisce per influenzare il rapporto stilato da alcuni ricercatori delle Nazioni Unite, il The World Happiness Report, che ha messo in classifica le varie nazioni secondo criteri ben precisi che tenessero conto soprattutto del benessere sociale e del senso di felicità più che dei semplici criteri economici. La Danimarca risulta il Paese in assoluto più felice del mondo.

    Ovviamente i criteri economici alla fine hanno contato eccome, visto che nelle posizioni più alte della lista dei più felici troviamo sempre nazioni ricche. Dietro la Danimarca prendono posto Finlandia e Norvegia, seguite da Paesi Bassi, Canada e Svizzera. Completano la top 10 Nuova Zelanda, Australia e Irlanda. La ricerca come detto ha preso in considerazione una serie di fattori distinti che presi insieme possono costituire il concetto di benessere: economia, rapporti sociali, libertà d’espressione e di iniziativa e assenza di corruzione.

    Il PIL non è quindi il fattore decisivo, e lo dimostrano le posizioni in classifica di alcune delle nazioni più industrializzate come gli Stati Uniti (11esimo posto), gli Emirati Arabi (17esimo), il Regno Unito (18esimo) e la Francia (23esimo). L’Italia come detto riesce a fare anche peggio, scivolando al 28esimo posto su 30, ma la vera sorpresa è la Germania, che almeno in questa particolare classifica non domina e anzi chiude all’ultimo posto tra i felici. La ricerca, comunque arbitraria e discutibile, ha preso in considerazione infatti anche gli infelici, mettendo in coda alla lista Paesi poveri come Burundi, Sierra Leone, Benin e Togo.