Speciale Natale

Nichole Howland, da vittima dei bulli a reginetta di bellezza [FOTO]

Nichole Howland, da vittima dei bulli a reginetta di bellezza [FOTO]
da in News

    La storia di Nichole Howland rappresenta la speranza nelle pagine di cronaca segnate da atti di bullismo, che a volte portano a gesti estremi. Si pensa spesso che il bullismo sia un fenomeno diffuso soprattutto tra gli adolescenti, ma la storia di Nichole dimostra che la realtà è molto più complessa. Anche i colleghi di lavoro possono trasformarsi in carnefici per chi è troppo debole per reagire. La 21enne del Gloucestershire è l’esempio perfetto di come si possa passare dalla gioia alla disperazione nel giro di poche settimane. Lei, però, ha avuto la forza di reagire e alla fine si è presa anche la soddisfazione di vincere la fascia di Miss Popolarità a un concorso di bellezza.

    Quella di Nichole Howland è stata la battaglia contro un incubo improvviso e inatteso. Ai tempi del liceo, infatti, era una delle ragazze più popolari della scuola, una di quelle che tutti vorrebbero invitare al ballo e che fanno perdere la testa anche agli studenti più grandi. Un periodo felice, quello, seguito dalla possibilità di mettersi alla prova con uno stage in un ufficio del consiglio locale. Sembrava il coronamento di un sogno e invece si è trasformato quasi subito in incubo. Lei è brava e sveglia e promette di fare una carriera veloce, ma questo evidentemente infastidisce colleghi e colleghe, che iniziano a trattarla male e a inviarle messaggi minatori e offese crudeli e gratuite. Giorno e notte è una continua sofferenza. Tanto che la 21enne arriva persino a pensare di farla finita.

    In un’intervista al Daily Mail è lei stessa a ricordare quei momenti terribili: “Amavo il mio lavoro e le persone che si sono rivoltate contro di me erano mie amiche.

    Le cose stavano funzionando alla grande, poi però tutto è cambiato all’improvviso. Non riuscivo a capire cosa stessi facendo di male. Per mesi non sono riuscita a uscire di casa perché avevo il terrore di incontrare quelle donne che mi stavano facendo del male. A un certo punto ho detto a mia madre che avrei preferito farmi investire da un’auto perché il dolore sarebbe stato più sopportabile che continuare a vivere così“. Il problema da psicologico (attacchi d’ansia, panico e sfiducia) si è presto trasformato anche in fisico, con dolori allo stomaco e un’infezione alla vescica.

    Per sua fortuna gli amici veri non l’hanno mai abbandonata e ha potuto contare sul costante supporto della madre, la sua vera roccia. Nel momento più buio è arrivata l’opportunità per prendersi una rivincita sui bulli. Durante un giro per negozi a Bristol, Nichole Howland è stata notata da un talent scout del concorso di bellezza Miss Bristol and Avon, il quale ha cercato di convincerla a partecipare persuaso dal suo fascino. Dopo lunghe fasi di convincimento da parte delle amiche e della madre, lei si convince a inviare la sua iscrizione. Il resto è storia: supera tutte le selezioni e arriva alla serata finale, dove è incoronata Miss Popolarità. Adesso che tanti le vogliono offrire un contratto, sente di avere una missione:

    Voglio diventare un modello e parlare alle persone che hanno bisogno di aiuto. Continuo ad avere delle brutte giornate, ma poi penso a quello che ho conquistato. In un certo senso sono grata per quello che è successo perché mi è stata data l’opportunità di aiutare gli altri“. Ogni tanto una edificante storia a lieto fine è proprio quel che ci vuole.

    569

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI