Speciale Natale

Le pagine Wikipedia più inquietanti e spaventose

Le pagine Wikipedia più inquietanti e spaventose
da in News

    Wikipedia blocks accounts

    Senza Wikipedia molti internauti non saprebbero come fare, ma vi siete mai chiesti quali siano le pagine Wikipedia più inquietanti e spaventose? Ecco, allora cominciate a domandarvelo, perché nella celebre ‘free encyclopedia’, come viene da sempre appellata, si trovano delle voci davvero impressionanti, che raccontano principalmente leggende metropolitane, casi di omicidi irrisolti o strane storie. È anche vero che spesso si tratta di fonti non verificate e che non sempre si deve credere ciecamente a ciò che si trova scritto su Wikipedia, ma esistono alcune pagine Wikipedia che sono davvero tra le più inquietanti e spaventose mai descritte. Scopritele su QNM (a vostro rischio e pericolo di insonnia).

    Joyce Vincent

    Joyce Vincent era una ragazza americana che è stata ritrovata morta in casa sua, tre anni dopo il decesso. Particolari inquietanti della sua storia? La televisione ancora accesa (dopo tre anni!) e il fatto che fosse circondata di regali di Natale, pacchi e pacchetti che nessuno andò a reclamare. Anzi, sembrava che la fanciulla non fosse quasi mai esistita, visto che nessuno la reclamò. Il suo caso è diventato anche un interessante documentario uscito nel 2011, ‘Dreams Of A Life’

    Abraham De Moivre

    Quella sul matematico francese Abraham De Moivre è una delle pagine Wikipedia più inquietanti e spaventose: lo studioso, nato nel 1667, soffrì di letargia nell’ultima parte della vita e predisse la sua esatta data di morte. Lo fece partendo dal fatto che dormiva 15 minuti in più ogni giorno, supponendo che sarebbe morto quando le ore di sonno totale avrebbero raggiunto le 24 ore. Il che avvenne precisamente il 27 novembre 1754, come lui stesso aveva ipotizzato. Un ottimo matematico: dimostrò la sua teoria!

    Euthanasia coaster

    Una montagna russa che può uccidere: è stata concepita come progetto da un ingegnere lituano, Julujonas Urbonas, che sostiene come la Euthanasia Coaster possa provocare la morte con ‘elegante euforia’. Uno strumento micidiale che troverebbe l’applicazione perfetta nei casi di eutanasia, appunto, o per la pena di morte.

    Sindrome di Cotard

    La sindrome di Cotard è una sindrome psichiatrica rarissima: se ne contano meno di cento casi certificati in medicina. È detta anche ‘sindrome dell’uomo morto‘, perché chi ne soffre è convinto di non essere mai esistito, o di non avere più organi vitali, o di essere senza sangue. Praticamente un morto che cammina.

    Il caso Taman Shud

    Il caso Taman Shud è uno dei misteri d’Australia, conosciuto anche come ‘mistero dell’uomo di Somerton’. Il 1 dicembre 1948, sulla spiaggia di Somerton vicino Adelaide, fu ritrovato un uomo, morto con in tasca un pezzo di carta strappato di un raro libro di poesie persiane di Umar Khayyam. Sul foglio c’era scritto Tamam Shud, che in persiano significa ‘concluso’. Le cause della morte dell’uomo non sono mai state chiarite.

    Belle Sorenson Gunness

    Belle Sorenson Gunness è nella lista delle donne serial killer più famose della storia: nata in Norvegia, si trasferì a Chicago e poi nell’Indiana. Negli Stati Uniti ha ucciso almeno quaranta persone, inclusi alcuni dei suoi mariti, degli amanti e alcuni dei suoi figli, per intascare i soldi delle assicurazioni sulla vita ed ereditare ogni tipo di bene. In altri casi uccise direttamente i testimoni dei suoi delitti, seppellendoli nel giardino della fattoria. Morì, presumibilmente, bruciata in un incendio, ma c’è chi giura di averla vista in giro anche dopo la sua morte. Brrr.

    Hinterkaifeck

    Uno dei misteri irrisolti e una delle pagine Wikipedia più inquietanti e spaventose è quella di Hinterkaifeck, una piccola cascina in Germania dove si consumò un pluriomicidio che non fu mai chiarito. La sera del 31 marzo 1922, nella cascina di Hinterkaifeck vennero uccisi a colpi di piccone tutti i sei abitanti: Andreas Gruber, contadino e proprietario, sua moglie, la figlia di 35 anni vedova e con i due figli e una cameriera. Non si è mai capito chi possa essere stato e perché. La cascina fu demolita e al suo posto sorge un piccolo altare per ricordare.

    Passo di Djatlov

    Sul passo montano di Djatlov, sui monti Urali in Russia, si consumò nel 1959 un terribile e inspiegabile massacro: nove escursionisti morirono in circostanze misteriose e le indagini chiarirono come avessero lacerato le tende dall’interno, correndo via a piedi nudi nella neve a trenta gradi sotto lo zero. Perché è un mistero? Perché non si è mai capito come siano morti, forse per una incredibile forza sovrumana. La zona fu interdetta al passaggio nei tre anni successivi.

    June e Jennifer Gibbons

    Le gemelle gallesi June e Jennifer Gibbons, nate nel 1963, parlavano soltanto tra di loro e con un altra sorella, mentre con le altre persone si limitavano ad un elegante mutismo. Conosciute come The Silent Twins, parlavano in un linguaggio rapidissimo che solo loro conoscevano. Passarono 14 anni in un ospedale psichiatrico convincendosi che la loro vita sarebbe stata normale solo se una delle gemelle si fosse sacrificata per l’altra. Nel 1993 Jennifer morì per un’improvvisa miocardite, che i medici non seppero spiegarsi, ma mantenne il patto stretto tra loro. June da allora cominciò a condurre una vita normale e attualmente abita in Galles, vicina ai genitori.

    1288

    Speciale Natale

    PIÙ POPOLARI