Iliana Calabrò, showgirl argentina candidata per il Pdl [FOTO & VIDEO]

da , il

    Il suo nome è Iliana Calabrò, vive in Argentina e di professione fa la showgirl: ecco l’identikit della nuova candidata per il Pdl al seggio di rappresentante dell’America Latina in Parlamento. La 46enne ha alle spalle un curriculum decisamente interessante, sia come modella sia come personaggio televisivo, esperienza che di sicuro la rende perfetta per il vivaio di Silvio Berlusconi. Un esempio delle sue capacità? La simulazione di un orgasmo in diretta televisiva, che sta creando un polverone di polemiche, così come le foto provocanti che circolano in rete da settimane.

    Non c’è niente da fare, il destino del Pdl è sempre quello di unire quote rose sexy e accese discussioni sull’opportunità di candidare personaggi dal dubbio valore politico. Iliana Calabrò nel suo paese è conosciuta infatti come soubrette, attrice di cabaret, cantante con un disco d’oro alle spalle, presentatrice, ma non ha mai partecipato alla vita politica locale. Portarla in Parlamento come rappresentante dell’America Latina appare a molti (anche all’interno del Pdl) come una mossa azzardata se non controproducente, visti gli scandali recenti tra party e Olgettine. Una delle scene più famose che la vedono protagonista, guarda caso, è un finto orgasmo in televisione da applausi a scena aperta.

    Iliana Calabrò, figlia d’arte dell’umorista Juan Carlos Calabrò e sorella della celebre conduttrice Marina Calabrò, ha anche partecipato alle versioni argentine dei reality Bailando por un Sueño (nel 2007) e Cantando por un Sueño (dal 2006 al 2012). La sua candidatura è stata fortemente voluta dal Partito Italiani per la libertà, rappresentato dal senatore del Pdl eletto in Argentina Esteban Juan Caselli, detto Cacho. In attesa delle elezioni che si terranno ad aprile 2013, Iliana ha già potuto esporre le sue impressioni sul suo potenziale ruolo:

    “Mi hanno convocata per rappresentare l’America Latina al Parlamento italiano, e mi è sembrata un’ottima idea. Rappresenterò e darò voce gli italiani che vivono all’estero. In Italia ci sono seggi dedicati a chi vive fuori. Dei loro cinquanta milioni di cittadini, almeno cinque milioni vivono in America del Sud”. Ha candidamente ammesso di non conoscere l’italiano, si è detta pronta a difendere i diritti degli emigrati e, sulle regole della macchina politica, ha già dimostrato di avere le idee chiare: “Non dovrò trasferirmi in Italia, e neanche viaggiare in continuazione, perché dovrò recarmi in quel Paese solo quando sarà necessario il mio voto per qualcosa”.

    Potremmo quindi ritrovarci con l’ennesimo politico presente-assente, remunerato ma mai avvistato nelle aule del Parlamento. Intanto la sua candidatura è stata accolta con un mix di opinioni diverse. Da un lato tutti i suoi fan che si dicono pronti a votarla, dall’altra gli oppositori e gli analisti, che sorridono al pensiero dell’ennesima sexy soubrette nel partito di Silvio Berlusconi, e pubblicano in rete le foto hot di Iliana Calabrò, tra abiti scollati e lingerie in vista. Candidata perfetta per il Pdl, non credete?