Speciale Natale

Eutanasia: i pro e i contro della legalizzazione

Eutanasia: i pro e i contro della legalizzazione
da in News, Politica
Ultimo aggiornamento: Lunedì 10/10/2016 16:26

    Eutanasia, i pro e i contro della legalizzazione

    Quali sono le ragioni pro e contro la legalizzazione dell’eutanasia? L’argomento del suicidio assistito, come spesso viene anche nominata questa pratica di interruzione volontaria della vita di un malato di patologie terminali (come tumori o malattie neurovegetative progressive) o di persone in coma che hanno lasciato una sorta di ‘testamento etico‘, è molto dibattuto e non si trova facilmente il filo della ragionevolezza. I pro e i contro tendono sempre a difendere le proprie ragioni che mettono in campo bioetica, filosofia, religione e libero arbitrio della singola persona. Noi di QNM cerchiamo di riassumere rapidamente cos’è l’eutanasia e i pro e i contro della legalizzazione.

    Eutanasia, i pro (Mina Welby)

    Ogni uomo e ogni donna è libero: la sovranità delle scelte è personale, privata e non merita ingerenze di nessuno. La libertà di scelta del singolo è insindacabile, anche per quanto riguarda l’eutanasia. Se io voglio scegliere di interrompere una vita di sofferenze collegata ad una macchina, sono perfettamente libero di farlo senza che nessuno si intrometta. È una delle principali ragioni sostenute dai pro-eutanasia.

    Eutanasia i pro e i contro

    L’eutanasia è spesso vista come una forma di omicidio (per questo la si definisce anche ‘suicidio assistito‘) perché la scelta di morire viene messa in atto da una persona terza. Per molte persone è moralmente inaccettabile porre fine ad una vita umana.

    Eutanasia i pro

    La dignità della persona, fino alla fine dei suoi giorni, è una delle principali ragioni dei pro-eutanasia: è impensabile che un uomo o una donna vengano costretti a proseguire una vita da vegetale soltanto per volontà altrui, quando la sua stessa dignità non è più garantita.

    Eutanasia contro

    Chi è fortemente religioso nega la possibilità di accogliere l’eutanasia come pratica di ‘dolce morte’, perché la vede come un’interruzione della vita decisa dall’uomo e non da Dio. Anche la famiglia del malato in attesa dell’eutanasia potrebbe opporsi alla scelta del suo caro, chiedendo il prolungamento della vita e la sospensione delle pratiche dell’eutanasia, se pensasse che ci sia la remota e concreta possibilità di guarigione.

    Eutanasia pro

    Nell’eterna discussione tra pro e contro l’eutanasia, in realtà, tutte le ragioni sono valide. L’argomento della ‘dolce morte‘ o del ‘suicidio assistito‘ è ricco di implicazioni filosofiche, religiose, etiche, mediche che meritano sempre di essere approfondite. Nella particolarità della scelta è importante comunque ricordarsi un diritto fondamentale dell’uomo: quello di poter disporre di se stesso nel momento del bisogno.

    701

    Speciale Natale

    PIÙ POPOLARI