Costumi di Carnevale: 16 esempi assurdi (foto)

da , il

    A Carnevale, si sa, ogni scherzo vale, e infatti storicamente la festività del Carnevale era un periodo in cui i dettami della morale venivano messi da parte per lasciare uscire il lato più trasgressivo e se vogliamo selvaggio che è nascosto dentro ognuno di noi. Questo, ovviamente, giustifica anche le scelte più discutibili.

    In fatto di costumi di Carnevale, negli anni si è avuta una netta evoluzione, favorita anche dalla crescente fama che sta ottenendo la festa tutta a stelle e strisce di Halloween. I costumi si fanno più elaborati, e spesso sono pezzi unici fatti a mano. Il disastro, però, come sempre è dietro l’angolo. Per ogni costume creato con classe e stile ce ne sono almeno mille che lasciano a bocca aperta per quanto sono assurdi.

    D’altra parte è il perfetto stile carnevalesco, quello della risata sguaiata. In questo pezzo vogliamo raccontarvi di alcuni dei costumi più assurdi che ci sia capitato di scovare su Internet, che come sapete in quanto ad assurdità è una fonte inesauribile di idee. Ecco quindi i 15 costumi più strani del mondo.

    Siamo consapevoli che il genio diabolico che alberga nell’animo delle persone farà sì che, nel momento stesso in cui vi mostriamo queste nefandezze, qualcun altro avrà creato un costume ancora più brutto (e proprio per questo bello, in un certo senso). Comunque, sfidiamo ognuno di voi a presentarsi alla festa di Carnevale organizzata con gli amici indossando questi vestiti.

    C’è chi ha giocato con la sottile ambiguità, come quel gruppo di amici che si sono travestiti da simpatici lavoratori ormai stanchi delle fatiche e costretti a trasportare i loro “gioielli” in una carriola, c’è chi ha deciso di trasformarsi in una trappola per topi vivente con tanto di vittima al seguito, c’è chi preso spunto da tristi fatti di cronaca per giocare sul blasfemo.

    Insomma ce n’è davvero per tutti i gusti, maschere brutte o semplicemente fatte male. Palma d’onore al simpatico mago di Aladino con tanto di lampada al seguito e un invito a tutte le donne: strofinatemi!