Speciale Natale

Tradimento: alle 20 scatta l’ora della scappatella

Tradimento: alle 20 scatta l’ora della scappatella
da in Rapporti, Tradimento
Ultimo aggiornamento:
    Tradimento: alle 20 scatta l’ora della scappatella

    Come molti di voi sicuramente sapranno, quella del tradimento è un’arte che va affinata con il passare degli anni e delle esperienze. Uno degli elementi più importanti, da questo punto di vista, è senza dubbio la scelta dell’orario in cui abbandonarsi alla propria passione extra coppia. La scappatella necessità di programmazione attenta sul calendario.

    In questo senso non è facile generalizzare alla ricerca dell’orario perfetto per consumare il rapporto extra coniugale, perché ogni singola coppia vive di una routine differente che coinvolge inevitabilmente anche l’organizzazione del tempo insieme. Però dalle esperienze di più persone è possibile ricreare una statistica in tal senso.

    E’ quel che ha fatto Incontri-Extraconiugali, portale specializzato in incontri per persone sposate, che ha individuato nella fascia 20 – 24 il momento in cui i fedifraghi hanno maggiori possibilità di ritagliarsi i loro momenti di intimità.

    Ovviamente, come non tutte le coppie sono uguali, così anche le relazioni extra coniugali mostrano differenze notevoli, che vanno ad incidere sui momenti in cui la passione viene consumata. La natura della storia che si sta vivendo stabilirà in qualche modo anche gli orari propizi: ovviamente è più facile che il tradimento abbia luogo laddove si passa la maggior parte del proprio tempo.

    Per questo ben il 77% dei casi di infedeltà sboccia nel contesto lavorativo, territorio di conquista ideale per ogni uomo alla ricerca di una scappatoia dalla vita di tutti i giorni. Luogo di lavoro equivale anche a dire che in questi casi il tradimento viene anche concretizzato all’interno dell’orario di lavoro. Nel 34% dei casi, infatti, si approfitta del fatto che le esigenze professionali allontanino dagli occhi del proprio partner stabile.

    I mariti al lavoro sono anche la situazione ideale per tutti gli uomini che trovano soddisfazione nella caccia alle casalinghe disperate. Insomma, la classica medaglia dalle due facce.

    Nei casi di scappatelle sul posto di lavoro il momento propizio è rappresentato nel 15% dei casi dalle ore immediatamente successive all’uscita dall’ufficio, magari sfruttando il “pepe” della giornata lavorativa passata tra sguardi e email di fuoco.

    Al di fuori del contesto professionale le ore della sera diventano quelle in cui si possono più facilmente organizzare gli incontri d’amore clandestini: il momento della giornata più popolare in assoluto per commettere il tradimento è infatti quello serale, dalle 20 alle 24, in cui nel 41% dei casi si moltiplicano le serate all’insegna della passione fatte passare agli occhi dell’ingenua moglie per cene di lavoro e uscite con gli amici.

    Meno gettonati risultano invece festivi e week end, momento troppo pericoloso e ad alto rischio “sgamo”. Solo il 10% degli amanti decide infatti di incontrarsi con la propria metà extra coniugale, vista la difficoltà di staccarsi dalla partner, che farebbe di tutto pur di passare il fine settimana a farsi scarrozzare per le vie dello shopping a dilapidare i vostri soldi.

    La cosa più importante, quale che sia il vostro momento ideale, è mantenere il più possibile le vostre abitudini senza stravolgere la routine, per evitare sospetti, come confermato dallo staff del sito: “L’importante è sempre avere scuse credibili e cercare di scegliere gli orari che rendano il più imprevedibile possibile il tradimento. Una volta abituata la dolce metà ad orari diversi e più flessibili rispetto al solito, sarà più facile fare di ogni momento l’ora del tradimento”.

    Foto da Jeremy Vandel

    598

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN RapportiTradimento

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI