Sapiosexual, quando il quoziente intellettivo diventa carica erotica

Sapiosexual, quando il quoziente intellettivo diventa carica erotica
    Sapiosexual, quando il quoziente intellettivo diventa carica erotica

    Il cervello è sexy, e, udite udite, lo hanno (ri)scoperto anche i cosiddetti millennials. Il nuovo fenomeno di tendenza del web si chiama Sapiosexual, ovvero l’attribuzione di un forte potere seduttivo al quoziente intellettivo. I cervelloni insomma possono essere sexy quanto i fotomodelli e quelli che hanno il fisico palestrato, una rivincita per coloro che hanno fatto dell’intelligenza la loro miglior arma di seduzione, dopo un paio di decadi in cui son stati costretti a battere in ritirata. E siccome nell’era dei social ogni certezza del passato che torna di moda deve vedersi coniato un nome nuovo di zecca, sappiate che quando il quoziente intellettivo diventa carica erotica ci troviamo davanti ad un sapiosexual.

    Come per gli asessuali ed altri fenomeni più o meno riconosciuti dall’opinione pubblica on line, anche il sapiosexual ha i suoi testimonial vip, tra cui divi di Hollywood come Cate Blanchett e Hugh Jackman, i quali hanno coniugi che rientrano appunto nella suddetta categoria: non proprio delle bellezze appariscenti, ma in grado di sedurre grazie alla loro intelligenza. Con il motto Make love to my mind! la pagina Facebook dedicata al fenomeno ha raggiunto oltre 70mila like, a suggello di un successo accertato e certificato. Il cervello torna ad essere sexy, e lì dove non arriva il volume del bicipite o il centimetro di altezza in più, ci pensa il livello di QI, che affascina ed ammalia, anzi di più, eccita sessualmente i fortunati partner che restano sedotti dalle cellule grigie.

    Se invero le donne hanno sempre avuto una certa costanza nel trovare attraente il maschio intellettualmente dotato, la vera novità del sapiosexual 3.0 è che adesso sono sempre più uomini ad innamorarsi di donne intelligenti: un occhio in meno al décolleté ed uno in più al fascino del suo cervello.

    E chi lo avrebbe mai detto? E la famosa paura degli uomini per le donne intelligenti tanto sbandierata da sociologi ed esperti vari? A quanto pare ‘brain is the new boobs‘, o scegliete pure voi la parte del corpo femminile che più vi aggrada: l’ormone dell’amore adesso scatta ammirando la preparazione, la sagacia, l’acume intellettuale di una donna, con buona pace di stereotipi e luoghi comuni. Sarà una moda passeggera o il sapiosexual sarà in grado di modificare attitudini antropologiche che parevano innate? In ogni caso una bella rivincita per tutti gli intelligenti un po’ bruttini che hanno sofferto l’era dei tronisti e delle veline in voga fino a qualche tempo fa.

    475

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News rapportiRapportiSeduzioneSessualità
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI