Orgasmo femminile: tutto quello che un uomo dovrebbe sapere

Orgasmo femminile: tutto quello che un uomo dovrebbe sapere
da in Rapporti, Sessualità
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 11/05/2016 09:28

    orgasmo femminile

    Orgasmo femminile, questo sconosciuto. Almeno per molti uomini che credono di sapere tutto sull’altra metà del cielo guardando i film a luci rosse. In realtà anche dal punto di vista scientifico le cose non vanno molto meglio, con eterni dibattiti sul punto G e corsi di educazione sessuale che trattano poco o nulla l’argomento, soprattutto in alcuni Paesi come gli Stati Uniti. Per quanto fioriscano gli articoli sulle riviste, la confusione regna sovrana, ed è necessario fare un po’ di ordine: ecco dunque tutto quello che un uomo dovrebbe sapere sull’orgasmo femminile, e che spesso non sa, un buon punto di partenza per stimolare la nostra creatività sotto le lenzuola e imparare a farla impazzire di piacere.

    orgasmo multiplo

    Ma allora esiste o non esiste? Ebbene sì, esiste, la scienza è (quasi) tutta d’accordo sulla presenza del punto G per avere orgasmi multipli nel corpo femminile. Ma c’è un però: non tutte le donne hanno questo ispessimento della parete anteriore vaginale, che poi sarebbe la radice delle terminazioni nervose che culminano sul clitoride, che è il principale centro del piacere delle donne. Per far avere più orgasmi contemporaneamente alla partner non resta dunque che sperimentare e trovare le posizioni migliori.

    sessualita donna

    Quando noi maschietti raggiungiamo il culmine del piacere abbiamo bisogno di un periodo di recupero, di durata variabile, chiamato periodo refrattario. Le donne non ne hanno bisogno: al di là del fatto che alla propria partner può anche andar bene farlo solo una volta, resta il fatto che il corpo femminile mantiene una stimolazione elevata anche dopo l’orgasmo, cosicché le donne possono andare avanti per ore senza batter ciglio. E poi il sesso forte saremmo noi…

    eiaculazione femminile

    Anche qui è una questione di tipologia, ovvero non tutte possono, tanto per complicarci la vita a noi uomini, ma effettivamente anche molte donne hanno un’eiaculazione durante il rapporto. Secondo la scienza può avere forme multiple, una più densa e lattiginosa simile allo sperma, e un’altra più liquida che esce a spruzzo, nota come squirting dagli appassionati di hard. Quest’ultima è ancora controversa poiché alcuni scienziati ritengono si tratti in realtà di urina, mentre altri affermano sia invece una vera e propria eiaculazione legata all’estasi del piacere.

    donna orgasmo

    Avete il complesso del pene piccolo? In realtà una questione di centimetri in ballo c’è, ma è legata alle dimensioni della vagina. Spieghiamo bene: il pene ideale per una donna è quello che ha una dimensione media o appena superiore, poiché la maggior parte di loro ha una lunghezza vaginale media. È tutta una questione di organi che si devono incastrare, insomma.

    orgasmo mentale

    Come raggiungono le donne l’orgasmo? Non è solo un fatto di stimolazione meccanica del clitoride. A parte che esistono numerose zone erogene, dai capezzoli al collo giusto per citarne un paio, che stimolate opportunamente fanno raggiungere secondo la scienza 7 tipi di orgasmi diversi, è stato appurato che per la donna l’orgasmo è soprattutto un fatto mentale: quando lei è innamorata o prova un’attrazione molto forte per il partner, le possibilità di raggiungere il massimo godimento aumentano. Ora che sapete tutto questo non avete più scuse se lei finge.

    774