Fantasie omosessuali maschili: le più comuni (anche tra gli eterosessuali)

Non bisogna necessariamente essere gay per essere preda di fantasie omosessuali: gli psicologi spiegano infatti come il desiderio erotico possa manifestarsi in maniera multiforme, molto più ricca e variegata rispetto al modo in cui conduciamo la nostra vita intima. Ecco quali sono le fantasie omosessuali maschili più comuni, anche tra gli etero

da , il

    fantasie omosessuali maschili

    Ti è mai capitato di pensare: ‘Sono etero ma ho fantasie omosessuali’? E magari ti sei anche preoccupato, nutrendo dubbi sulla vera natura della tua sessualità. Ti consolerà sapere che di etero con fantasie omosessuali il mondo è pieno, ed anzi gli esperti di psicologia ci spiegano come sia assolutamente normale, giacché il desiderio erotico si può manifestare in maniera assai più variegata e multiforme rispetto al modo in cui conduciamo la nostra vita intima.

    Che tu sia gay oppure no, le fantasie omosessuali maschili sono molto più comuni di quanto eri disposto a credere fino ad oggi, tanto che è possibile stilare una casistica delle più frequenti: ecco allora 5 fantasie omosessuali che ricorrono molto spesso in tutti gli uomini. Se poi sono destinate a tradursi in realtà oppure a rimanere confinate nell’ambito del sogno, resta nella piena libertà di ognuno di noi, senza preconcetti e pregiudizi fuori luogo e fuori tempo.

    Ricevere sesso orale da un uomo

    fantasie omosessuali maschili sesso orale

    Tra le fantasie sessuali omosessuali più comuni e ricorrenti vi è quella di ricevere sesso orale da un uomo: forse perché si crede inconsciamente che un maschio saprebbe farlo meglio di una donna, avendo ovviamente maggiore conoscenza dell’anatomia maschile? Chissà. Di certo si tratta di una delle più tipiche manifestazione inconsce del desiderio, anche per un eterosessuale con fantasie omosessuali occasionali.

    Avere un rapporto bisessuale

    fantasie omosessuali maschili rapporto a tre

    Il rapporto a tre è una delle fantasie più ricorrenti, per qualunque maschio: ma se il triangolo classico prevede un uomo e due donne, non meno stuzzicante risulta per tanti la variante con due uomini e una donna, in cui ci si scopre attivi e passivi nel gioco amoroso con entrambi i partner. Un esempio di fantasie omosessuali in eterosessuali piuttosto frequente.

    Andare con una trans

    fantasie omosessuali maschili trans

    L’unione del maschile e del femminile come emblema dell’essere perfetto, o banalmente il desiderio di una trasgressione piccante: in ogni caso andare con una trans non operata è una fantasia omosessuale maschile che spesso si traduce anche in realtà. Se da un lato la transessuale è un’iper-femmina per via del trucco, delle forme rifatte perfettamente modellate, ma anche per i modi assai gentili e appunto ‘femminili’, il desiderio di essere penetrati oppure di eseguire una fellatio a una trans rappresenta la voglia di essere dominati, il desiderio inconscio di essere preda e non predatore nel gioco amoroso.

    Il desiderio di andare con uno sconosciuto

    fantasie omosessuali maschili sconosciuto

    Le fantasie omosessuali in adolescenza sono molto frequenti, poiché quella fase della vita è un momento sempre delicato, in cui ci si forma e ci si impara a conoscere. Dal punto di vista della sessualità non è raro imbattersi in fantasie omosessuali maschili in cui si desidera avere rapporti con uno sconosciuto dello stesso sesso, ad accompagnare il momento della masturbazione. Un desiderio che può manifestarsi anche in età adulta con una certa frequenza.

    Ricevere una penetrazione dalla propria partner

    fantasie omosessuali maschili pegging
    Poiché le fantasie omosessuali in eterosessuali generano ansia anche a livello inconscio, può succedere di sublimare il desiderio di essere penetrati sostituendo un maschio con una donna, magari proprio con la partner, tramite oggetti o cinture falliche. I sessuologi ci hanno rivelato come nella prostata si nasconda il punto G maschile, ma molti uomini etero hanno timori collegati alla penetrazione anale, preoccupati che ciò mini la loro idea di eterosessualità. Quello che gli anglosassoni chiamano ‘pegging‘ resta pertanto una fantasia omosessuale mascherata secondo alcuni psicologi,
    una sorta di scherzo del nostro complesso inconscio.