Speciale Natale

Facebook coppie: quelle felici non usano i social newtwork

Facebook coppie: quelle felici non usano i social newtwork
da in Coppia, Rapporti
Ultimo aggiornamento:
    Facebook coppie: quelle felici non usano i social newtwork

    Facebook coppie: esiste una relazione tra l’utilizzo dei social network e la durata e la profondità di una relazione d’amore? A quanto pare sì, a leggere una ricerca pubblicata sulla rivista CyberPsychology, behavior e social networking, secondo cui i più ossessionati dai social network hanno rapporti fallimentari, legami poco stabili e in generale di durata più breve. Chi insomma passa più tempo a condividere con messaggi, foto e video la propria relazione invece che viverla nel quotidiano, finisce per smarrire l’essenza stessa di una storia d’amore: molti lo avevano capito già da tempo, ma adesso anche la scienza dà il suo imprimatur a questa verità tanto banale quanto emblematica nel raccontarci i sentimenti ai tempi dei like inseguiti con foga maniacale. Facebook e coppie: questo matrimonio non s’ha da fare.

    Come J-Ax e Fedez, le coppie felici su Facebook rispondono ‘vorrei ma non posto’ onde evitare di veder naufragare quanto costruito con pazienza, giorno dopo giorno: sarà che guardarsi negli occhi è più importante e necessario che guardare il proprio profilo social? La ricerca conferma che la mania compulsiva della condivisione con i presunti amici di Facebook, ma lo stesso vale anche per chi pubblica a ritmo forsennato messaggi da 140 caratteri su Twitter o le foto su Instagram, porta ad avere relazioni in genere più brevi. Coppie e social network dunque non vanno troppo d’accordo, e si dovevano scomodare degli scienziati per far cambiare (forse) idea a chi coltiva ancora il sogno romantico di una vita a due e crede di poterla vivere esclusivamente on line.

    Il mondo del web 2.0 è assai più funzionale per chi è single e può utilizzare i social e le svariate app come Tinder per cercare, se non l’anima gemella, quanto meno qualcuna o qualcuno che possa consolare lo spirito e appagare i sensi per qualche ora. D’altronde avere una relazione è qualcosa di dannatamente faticoso, che comporta un lavoro quotidiano che mal si concilia con il mondo social: non è tanto una questione di snobismo o semplice mancanza di tempo, ma è proprio un bisogno di preservare e proteggere gli affetti dalla distruttiva furia di Facebook e affini, che a furia di condivisioni e like rischia di svilirsi e perdere consistenza.

    Sui social network puoi anche fare colpo su una ragazza, ma l’amore è un fiore fragile che necessita di cure costanti, ed è quasi logico dunque, sembra confermarci anche la ricerca, abbandonare progressivamente la presenza virtuale a favore del sentimento reale. Siamo ancora così convinti che esser poco social sia davvero così male?

    483

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CoppiaRapporti

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI