Speciale Natale

Come lasciare una ragazza con stile

Come lasciare una ragazza con stile
da in Consigli Amore, Coppia, Rapporti
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 07/10/2015 15:46

    lasciare ragazza

    Lasciare una ragazza, che tormento: un bel problema infatti comunicare a qualcuno che una relazione è finita, soprattutto per noi maschietti a cui spesso fanno difetto il tatto e il coraggio, tanto che molti preferiscono farsi lasciare, piuttosto che fare il primo passo. Sul web non mancano veri e propri tutorial su come lasciare una ragazza con stile: anche noi non vogliamo essere da meno, consegnandovi una sorta di decalogo per istruirvi con alcune mosse vincenti. Da prendere col beneficio dell’inventario, visto che le reazioni di chi è mollato possono essere sempre imprevedibili.

    Aspettare il momento giusto è inutile, poiché non esiste un momento giusto. Quindi per prima cosa bisogna essere decisi: il dado è tratto e non bisogna recedere dal proposito, nemmeno se lei fa gli occhi di Bambi quando le ammazzano la mamma o se sfodera la katana come Uma Thurman in Kill Bill. Decisione però non significa essere spietati, quindi ricordatevi di abbinare alla sincerità la dolcezza, rispondete ad ogni sua domanda, magari prima di sferrare il colpo elencate tutte le sue virtù e qualità, non perché non abbia capito dove volete andare a parare, ma potrebbe aiutarla psicologicamente a parare la botta. Evitare come la peste le frasi fatte tipo ‘Non è colpa tua, sono io…‘, oppure ‘Meriti un uomo migliore di me‘.

    Se pensate che la cosa più difficile sia stato dirle addio siete davvero ingenui: il gioco si fa duro adesso. Come comportarsi dopo la rottura? È superfluo sottolineare che non è il caso di comportarsi da str… ed uscire 24 ore dopo con la nuova tizia che avete adocchiato e per cui avete deciso di mollarla: nelle prime settimane dovete dichiararle la vostra disponibilità in ogni momento in cui dovesse averne bisogno, in modo che possa farvi delle domande o anche semplicemente per sfogarsi. Una sorta di breve limbo a cui dopo dovrà necessariamente seguire la fine delle comunicazioni, in modo che il dolore per la separazione possa spegnersi nel corso del tempo.

    Non esiste un tempo prestabilito in cui chi è preso dall’altro/a dimentica la relazione di colpo. Perciò, molte persone cominciano ad essere ossessionate dal partner con cui si sono lasciati, e cercano di riconquistarlo: questo succede soprattutto ai maschi, che difficilmente sopportano l’abbandono, ma accade anche alle donne, quindi non bisogna sottovalutare questa parte del processo di addio. Nell’era dei social network tutto diventa più difficile, per cui è bene chiudere i canali Facebook, oltre che evitare di frequentare lo stesso giro di amicizie. Ok non è una cosa facile, ma non vi abbiamo mai detto che lo sarebbe stato.

    Questo è l’aspetto più controverso di tutta la faccenda: si può essere amici della propria ex? Esistono diverse scuole di pensiero in merito, c’è chi ritiene sia impossibile, e chi invece dopo che sia trascorso un lungo periodo di tempo, e nessuno dei due è più coinvolto sentimentalmente, magari quando entrambi hanno già un’altra relazione, sia invece fattibile. Prima di decidere da che parte state ricordatevi che: a) Vi siete visti nudi b) Il suo nuovo fidanzato potrebbe essere molto più figo di voi c) l’animo umano è imperscrutabile e potreste provare sentimenti controversi ed inaspettati d) Vi siete visti nudi (lo so lo avevamo già detto, ma è bene ribadirlo). A voi la scelta.

    652

    Speciale Natale

    PIÙ POPOLARI