A letto gli uomini vogliono le donne con le curve

A letto gli uomini vogliono le donne con le curve
da in Rapporti, Sessualità
Ultimo aggiornamento:
    A letto gli uomini vogliono le donne con le curve

    Viva le donne con le curve non è più il motto di un lontano passato ma una concreta realtà del 2013. Un argomento molto interessante soprattutto ora che, per molti italiani, le ferie sono sempre più vicine. Questo significa vacanze al mare e donne in costume. Dato che il gusto è sempre condizionato (almeno in parte) dalla moda, dobbiamo registrare il ritorno prepotente delle forme giunoniche in cima alle preferenze della popolazione maschile italiana. Un ritorno a miti come Sophia Loren e Claudia Cardinale e un addio al modello di donna scheletrico che per anni ha dominato le passerelle della moda. Le donne formose vincono soprattutto a letto.

    La rivincita delle donne vere riflette un cambiamento di gusti iniziato da un paio d’anni, più o meno da quando Vogue Italia dedicò alle modelle plus-size una copertina storica che segnava il ritorno delle ‘belle vere’ al naturale contro il dominio della dieta e del make-up. Su quello storico numero di giugno 2011 comparivano quattro donne che sarebbero diventate simbolo di una nuova generazione di modelle plus-size: Robyn Lawley, Candice Huffine, Tara Lynn e Marquita Pringe, fotografate dal maestro Steven Meisel. Il mondo intero si stava adeguando a quanto già accadeva in Gran Bretagna da un po’ di tempo con il circuito delle modelle glamour, bellezze maggiorate tutte curve del calibro di Kelly Brook, Keeley Hazell e Sophie Howard.

    La donna magra non raccoglie più il favore degli uomini, né in spiaggia né tantomeno a letto. Nel primo caso il problema è proprio l’assenza delle forme femminili, così rassicuranti e morbide da attirare come poche cose al mondo. Sacrificate sull’altare della perfezione fisica, queste donne non seducono neanche tra le lenzuola, troppo spigolose e poco carnose per accendere i sensi del maschio italiano.

    Dalle riviste e la televisione alla camera da letto, la rivincita delle donne formose appare completa. Vale la pena ricordare una ricerca di qualche tempo fa, che decretava proprio questa vittoria con percentuali schiaccianti a favore delle curvy.

    La ricerca in questione aveva l’obiettivo di monitorare gli umori del popolo maschile su social network, blog e community, coinvolgendo un campione di circa 1200 utenti della rete tra i 25 e i 55 anni con lo scopo di scoprire le caratteristiche della partner ideale. Dalla rete oggi si apprendono molte verità su come gira il mondo, e infatti il risultato non lascia spazio ad alcun dubbio: l’81% degli uomini ha risposto che adora le donne con le curve bene in vista. Il prototipo di bellezza alla Kate Moss propinato sulle passerelle viene rigettato in favore di altri modelli di femminilità.

    In cima ai sogni erotici maschili troviamo infatti la diva del Burlesque Dita Von Teese, simbolo di femminilità e seduzione per il 69%, seguita dall’eterna Monica Bellucci (63%) e da Rossella Brescia (59%). Insomma, gli italiani preferiscono avere al loro fianco una compagna capace di esprimere la propria femminilità già dall’aspetto fisico. Ecco perché le caratteristiche più importanti indicate in una donna sono la capacità di sedurre sia con il corpo che con la mente e di mostrarsi provocante ma non inaccessibile o pretenziosa. La donna ideale diventa quindi quella con tutte le curve al posto giusto, positiva e brava a giocarsi le sue carte senza per questo essere aggressiva. Assolutamente non oca e stupida e men che meno concentrata sulla carriera. Un vero e proprio ritorno al passato.

    591

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN RapportiSessualità Ultimo aggiornamento: Venerdì 03/07/2015 16:11
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI