NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Come scoprire se lei ti tradisce grazie a Whatsapp

Come scoprire se lei ti tradisce grazie a Whatsapp
da in Coppia, How to rapporti, Rapporti, Tradimento
    Come scoprire se lei ti tradisce grazie a Whatsapp

    La tecnologia è croce e delizia della nostra quotidianità, ed anche in amore entra prepotentemente modificando le nostre abitudini consolidate: oggi vediamo come scoprire se lei ti tradisce grazie a Whatsapp, il celebre servizio di messaggeria gratuita che vanta oramai milioni di utenti. Il rapporto tra WhatsApp e tradimenti è strettamente interconnesso, tanto da essere citato in un gran numero dei casi di divorzio attualmente in corso nel nostro Paese, ma se è vero che la tecnologia favorisce la scappatella, è anche vero che rende più facilmente individuabile il misfatto. Vediamo allora come scoprire se lei ti tradisce grazie a Whatsapp, sfruttando trucchi e suggerimenti di tecno-maniaci.

    Che sia qualcuno magari conosciuto in chat, oppure un collega di lavoro poco importa: se timori e sospetti assillano la nostra mente non potremo vivere serenamente senza prima capire se il tradimento c’è stato oppure no. E ad aiutarci in questo penoso compito ci pensa proprio Whatsapp, mediante una funzione che in pochi conoscono ma che rappresenta lo strumento idoneo per sapere con chi e per quanto tempo ha parlato lei scandagliando il suo smartphone: la funzione si chiama Utilizzo archivio, in cui si può accedere ad un gran numero di dettagli relativi appartenenti ad una singola conversazione, tanto tra due persone che tra un gruppo di utenti. Per scoprire se lei ti tradisce grazie a Whatsapp basta visualizzare dettagli come il numero di messaggi, video o foto inviati, il peso di ogni categoria di contenuto.

    Grazie a questa funzione dunque si può comprendere subito se, e soprattutto con chi, la propria partner ha intrattenuto un rapporto più stretto. Se non sei tra coloro che provano a non prendere troppo sul serio la scappatella, allora non ti resta che fugare ogni dubbio andando su Impostazioni, selezionare Account e poi Utilizzo archivio: in questo modo le voci saranno ordinate per numero di messaggi inviati, e al primo posto troverai la conversazione caratterizzata da più contenuti, via via fino a quelle che ne contano meno. Inoltre puoi organizzare le conversazioni per ordine di peso attraverso un’opzione a fondo pagina, mettendo così ai primi posti quelle in cui sono presenti più contenuti multimediali, dunque anche foto e video che potrebbero certificare l’avvenuto tradimento. Meglio di qualsiasi detective, Whatsapp può risultare uno strumento infallibile per scovare le prove di quanto accaduto: dura la vita per fedifraghe e adulteri di ogni genere ai tempi della tecnologia 3.0.

    466

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CoppiaHow to rapportiRapportiTradimento
    PIÙ POPOLARI