Film da vedere tra maschi per una serata al testosterone

Una raccolta di film da vedere tra uomini per trattare argomenti importanti dell'universo maschile dunque non soltanto quelli più legati alla produzione massiccia di testosterone grazie a scene piccanti, ma anche per abbracciare ogni sfumatura della sensibilità del sesso (non così) forte

da , il

    film per uomini
    Foto di Dean Drobot/Shutterstock.com

    State organizzando una serata dedicata a soli uomini con protagonista indiscusso il testosterone? Abbiamo scelto una raccolta di film per maschi che possano soddisfare ogni sfumatura e abbracciare ogni sfaccettatura dell’universo del sesso (non poi così) forte. Una serata tra uomini non sempre significa andare per locali e fare baldoria. A volte basta un divano, qualche birra, un po’ di sano cibo spazzatura e un bel film per uomini duri e l’atmosfera è servita. Scegliere cosa guardare non è semplice. Ovviamente sono banditi i drammi amorosi da fazzoletto sempre pronto e le commedie romantiche da overdose di zuccheri. Perché quelle sono per le serate in compagnia. E anche se ci piacciono, è meglio non esplicitare troppo. Per il resto tutto è concesso, dai classici del cinema d’azione all’horror, passando per le commedie on the road e i capolavori del cinema di sport. Senza dimenticare gli argomenti più profondi come quelli sul senso della vita e dei rapporti famigliari o amicali. Nelle prossime pagine, genere per genere, i film ideali da vedere tra amici (maschi).

    (Testi a cura di Mario Bello e Diego Barbera)

    FILM D’AZIONE

    Non si può che iniziare con i film d’azione che ti fanno saltare sul divano dall’adrenalina e dal ritmo serrato. Storie coinvolgenti con colpi di scena, inseguimenti e sparatorie, qualche bella figliola da ammirare che mai male fa e esplosioni come se non ci fosse un domani. Dai classici ai più recenti, abbiamo scelto:

    300 (2006): un film d’azione con ambientazione storica con la mitologica battaglia delle Termopili tra trecento, appunto, coraggiosissimi spartani alla guida di una coalizione greca contro l’immane esercito persiano. Addominali a go go.

    007, DALLA RUSSIA CON AMORE (1963): il film di James Bond che decretò la consacrazione di Sean Connery nei panni dell’agente segreto più famoso al mondo. Memorabile lo scontro finale tra Bond e Donald Grant sull’Orient Express. Era tra i dieci film preferiti di John F. Kennedy. Impara un po’ di savoir-faire da Connery.

    PUNTO ZERO: un film cult, parte fondamentale dell’exploitation degli anni ’70 con Barry Newman, Cleavon Little e Dean Jagger, ma soprattutto con l’iconica Dodge Challenger R/T bianca. Piccolo aneddoto: il video della canzone Show me how to live degli Audioslave è una rivisitazione di questo film con la band impegnata come ruoli.

    DIE HARD (1988 – 2007): non potevamo che iniziare dalla saga classica partita alla fine degli Anni ’80, che ha eletto Bruce Willis a duro tra i duri. Azione e ironia si mescolano da Trappola di Cristallo del 1998 a Die Hard – Vivere o Morire del 2007.

    RAMBO (1982): parlando di duri anni ’80, non poteva certo mancare John James Rambo, reduce del Vietnam alle prese con terroristi e militari corrotti. Grazie a questa serie (e a quella di Rocky) Sylvester Stallone è diventato un mito assoluto.

    THE DEPARTED (2006): Martin Scorsese ci regala un film da Oscar che si regge su una trama perfetta e su personaggi più grandi della vita, che fanno il doppio (e a volte il triplo) gioco. La malavita dei sobborghi di Boston come non l’avete mai vista, con Leonardo Di Caprio e Jack Nicholson ad altissimi livelli.

    48 ORE (1982): il capostipite di tutti i buddy movies, quelli con la classica coppia di sbirri troppo diversi per convivere. Qui troviamo Nick Nolte ed Eddie Murphy, in un meccanismo perfetto che miscela inseguimenti mozzafiato e duetti divertenti.

    FILM DRAMMATICI

    Naturalmente, film drammatici non significa strappalacrime, ma storie spesso basate su avvenimenti veri o comunque realistici che rendono il tutto ancora più credibile e coinvolgente. Abbiamo scelto pellicole con attori molto famosi e molto “maschi” che ti daranno anche un po’ di lezione di stile e di comportamento. Ci sono storie a tratti anche molto profonde, ad esempio per riflettere sui rapporti tra generazioni e sul futuro e le sue speranze.

    L’ATTIMO FUGGENTE (1989): uno dei film più intensi con protagonista Robin Williams con la celebre citazione del Carpe Diem ossia cogli l’attimo. Per riflettere sul senso della vita.

    500 GIORNI INSIEME (2009): un film drammatico nel vero senso della parola, ma che lascia un lungo strascico perché mostra (con un montaggio e una tecnica narrativa molto efficace, nascita e morte di una storia d’amore con tutto il razionale e, soprattutto, l’irrazionale.

    WALL STREET (1987): negli anni ’80 l’unica cosa che contava a New York era fare i soldi in modo veloce e non per forza pulito. E’ l’apice dello yuppismo dell’epoca Reagan, incarnato nel guru della finanza Gordon Gekko (uno strepitoso Michael Douglas), alle prese col giovane broker Bud Fox (Charlie Sheen).

    GRAN TORINO (2009): storia imperdibile con protagonista un grande vecchiaccio del cinema come Clint Eastwood, reduce della Guerra di Corea che deve fare i conti con il proprio vicinato che fa riaffiorare fantasmi del passato.

    MALCOLM X (1992): Spike Lee è uno degli autori preferiti dal pubblico maschile, e questo è uno dei suoi migliori film. La storia dell’attivista afroamericano, avversario di Martin Luther King Jr., ucciso a soli 39 anni e ancora oggi considerato tra le figure politiche più controverse d’America. Nei suoi panni un grande Denzel Washington.

    FILM HORROR

    Un classicone è il filone dei film horror da guardare con i tuoi amici, perché spesso la tua ragazza o moglie non li sopporta oppure ha troppa paura. Certo, quella è una scusa perfetta per spupazzartela un po’ mentre si nasconde tra le tue braccia, ma con gli amici diventa tutto più divertente e spensierato. Soprattutto, li guardi fino alla fine.

    L’ESORCISTA (1973): nessun uomo potrà dirsi tale finché non avrà avuto il coraggio di guardare il film horror per eccellenza. Un capolavoro di tensione diretto da William Friedkin, in grado di spaventare oggi come 40 anni fa. Meglio ancora se prendete la versione ‘extended’, con una serie di scene tagliate da brividi.

    IL SILENZIO DEGLI INNOCENTI (1991): pur non essendo un horror puro, il capolavoro di Jonathan Demme viene sempre incluso nella lista dei migliori film di terrore di tutti i tempi. Merito di Anthony Hopkins, spaventoso nei panni del serial killer Hannibal Lecter.

    THE SHINING (1980): avrà anche poco a che fare con il romanzo di Stephen King, ma la versione diretta da Stanley Kubrick rappresenta comunque una delle opere più inquietanti della storia del cinema. Il ghigno di Jack Nicholson non si può certo dimenticare.

    FILM DI FANTASCIENZA

    I film di fantascienza sono quelli più maschili di tutti perché trattano di tecnologia, mostri, storie al limite del tempo e dello spazio. Ci sono filmoni che devi vedere per forza e altri che sono meno conosciuti ma nondimeno intriganti.

    ALIEN (1979): sul finire degli anni ’70 il cinema sci-fi viene riscritto in chiave horror da Ridley Scott, che racconta il viaggio verso la Terra dell’astronave Nostromo e l’incontro con fameliche creature aliene. Con questo film Sigourney Weaver (nei panni di Ellen Ripley) si è guadagnata un posto tra le donne più toste del cinema.

    LA COSA (1982): ancora una volta il fantastico si unisce all’horror, in questo capolavoro di John Carpenter, liberamente tratto da un racconto di di John W. Campbell (1938). Ci troviamo nelle gelide lande dell’Antartide, quando un gruppo di ricerca deve fare i conti con un essere mutaforma deciso a eliminare ogni forma di vita.

    1997 FUGA DA NEW YORK (1981): ancora John Carpenter ad allietare la serata con un film che mescola fantascienza post-apocalittica, azione pura e una buona dose di ironia. Jena Plisken (uno strepitoso Kurt Russell) deve entrare nell’isola prigione di Manhattan per salvare il Presidente degli Stati Uniti.

    FILM SPORTIVI

    E che dire dei film sportivi? Sono tra i più amati dal genere maschile perché mescolano sapientemente sia tratti d’azione sia quelli dedicati a una disciplina atletica specifica. Dalla boxe al calcio passando per il rugby e football. Sport e storia, grandi ideali da perseguire.

    TORO SCATENATO (1980): Scorsese ci racconta l’ascesa e la caduta di Jack LaMotta, campione del mondo dei pesi medi dal ’49 al ’51. Nei suoi panni troviamo Robert De Niro al massimo della sua bravura, per il più bel film sulla boxe mai girato e (forse) il più bel film dedicato allo sport in generale.

    ROCKY (1976): il film diretto da John G. Avildsen è il primo della celeberrima saga di Rocky Balboa, che ha volto e muscoli di Sylvester Stallone. Un film duro e realistico, ambientato a metà anni ’70, che ha portato a casa anche tre premi Oscar.

    OGNI MALEDETTA DOMENICA (1999): Oliver Stone dirige il più adrenalinico film sul football americano, una lezione di stile e di vita, con Al Pacino in cattedra nei panni di Tony D’Amato, coach vecchio stile alle prese con una squadra al collasso.

    FILM COMMEDIA

    Terminiamo con i titoli più leggeri e spensierati come quelli di commedia. Da quelle più sottili a quelle più demenziali e divertentissime con battute da imparare a memoria e ripetere con gli amici.

    UNA NOTTE DA LEONI (2009): chi lo ha detto che la commedia non possa essere genere per uomini? Questo film di Todd Phillips, primo di una trilogia, racconta la folle esperienza di un gruppo di uomini in uscita libera per un addio al celibato. Ne verrà fuori un’esperienza ai limiti del possibile.

    UN POLIZIOTTO DA HAPPY HOUR (2011): una commedia molto più profonda di quello che sembra. Fa ridere ma anche riflettere con questo sergente non convenzionale amante di prostitute con un caustico senso dell’umorismo. I temi trattati sono il senso del dovere e la solitudine. Il film mostra come affrontare la solitudine col giusto spirito.

    L’ALLENATORE NEL PALLONE (1984): poteva mancare un film sul calcio in una lista di questo tipo? Certo che no, e infatti ecco Lino Banfi nel ruolo di Oronzo Canà, eclettico mister della scalcinata Longobarda. Un classico della commedia adorato dal pubblico maschile.

    SCHOOL OF ROCK (2003): un piccolo grande film, diretto da Richard Linklater e interpretato alla grande da Jack Black. Un saggio sulla storia del rock in forma di commedia, con un professore che cerca in tutti i modi di educare una scolaresca al sano spirito rock ‘n’ roll.