Volvo V40 Model Year 2014, nuovi motori e aggiornamenti in vista [FOTO]

da , il

    La Volvo V40 si prepara a ricevere alcuni aggiornamenti con il Model Year 2014, appena presentato al Salone di Ginevra. L’edizione 2013 della kermesse svizzera sarà ricordata come una delle più prolifiche per le supercar e le hypercar, ma non sono mancate auto più normali, destinate ad essere usate nella vita di tutti i giorni. La Volvo V40 MY 2014 si arricchisce di nuove motorizzazioni, nuove versioni e nuovi optional, in modo da rimanere sempre al passo con le sue concorrenti. Esternamente non ci sono grandi differenze rispetto alla versione precedente, anche perché si tratta pur sempre di un auto molto recente. Le novità sono di sostanza.

    Ecco allora che entra a listino una seconda versione del 1,6 litri benzina da 120 cavalli e 240 Nm di coppia, quindi con prestazioni inferiori rispetto all’altra motorizzazione disponibile precedentemente. In base ai dati ufficiali dovrebbero occorrere 5,2 litri ogni 100 km, con un emissione di CO2 di 124g/km. Si conferma l’impegno del costruttore svedese per la riduzione delle emissioni inquinanti e per aumentare il più possibile l’efficienza dei propri modelli.

    Anche il 1,6 litri turbodiesel della D2 è stato migliorato e nella versione con cambio manuale emette solo 88g/km di CO2 con consumi di 3,4 litri/100km, mentre con il cambio automatico si sale rispettivamente a 102 g/km e 3,9 litri/100km.

    L’altra novità introdotta con il Model Year 2014 sarà la nuova versione Cross Country T4, con trazione integrale AWD, inizialmente riservata unicamente al propulsore T5. La Volvo V40 Cross Country T4 sarà disponibile a partire da maggio 2013 e potrà contare su una potenza di 180 cavalli.

    Ma Volvo non ha a cuore solo prestazioni, consumi e sicurezza, ma anche il confort di bordo. Sulla compatta svedese sarà infatti proposto il nuovo sistema di infotainment Sensus Connected Touch, basato su un display da 7 pollici in plancia che può essere utilizzato anche indossando i guanti e consente di avere pieno accesso a musica in streaming, Google Maps e Google Search, oltre ad integrare la navigazione in 3D e le informazioni sul traffico. Una chicca è il servizio Spotify con attivazione vocale, con cui sarà possibile trovare la traccia desiderata semplicemente pronunciandone il titolo.