Volete vivere una fiaba? I 5 borghi da sogno dove andare in inverno

I borghi più suggestivi del Centro Italia che vi faranno sentire dentro una fiaba. I 5 borghi più belli e da fiaba dove andare per una gita in inverno

L’Italia è un Paese meraviglioso. E lo sappiamo. Con le sue splendide città d’arte, i suoi monumenti, i suoi inestimabili tesori. Ma la bellezza del nostro Paese è anche in quella miriade di borghi spettacolari disseminati da Nord a Sud. Non si tratta di semplici ‘paesini’ ma di luoghi carichi di suggestione e fascino. Abbiamo individuato 5 borghi spettacolari da vedere in inverno nel centro Italia.

A dispetto di quanto si possa pensare infatti il freddo rende ancora più carico di magia alcuni posti. In alcuni casi la nebbia si dirada per lasciare spazio alla meraviglia proprio come se si entrasse in un luogo fatato. E anche in un mese poco vacanziero come febbraio sono numerosi gli eventi da San Valentino e il Carnevale.  Oppure concedersi un po’ di relax alle terme. Ecco dunque i borghi dove andare adesso per vivere una fiaba.

Dove andare a febbraio: i 5 borghi da fiaba nel Centro Italia

Fuggire dalla quotidianità per immergersi in un posto da sogno, che sembra davvero uscito da un libro delle fiabe. Per farlo vi basterà scegliere uno dei borghi da fiaba in Italia, fare le valigie, salire in macchina e andare nel vostro borgo fatato. Potrete scegliere fra borghi romantici, altri più da relax e coccole  e altri ancora dediti al divertimento del carnevale e altri che semplicemente vi lasceranno a bocca aperta per la loro bellezza.

Fra i tanti borghi dove andare a febbraio per una gita ne abbiamo scelti 5 nel centro Italia fra Marche, Toscana, Umbria, Lazio e Abruzzo- uno per ogni regione – che sono perfetti per un weekend e per concedervi una pausa di magia nel rigore dell’inverno.

  • Gradara (Marche)
  • Bagno Vignoni (Toscana)
  • Rasiglia (Umbria)
  • Civita di Bagnoregio (Lazio)
  • Scanno (Abruzzo)

Gradara, il borgo più romantico

 

Borghi fiaba
Gradara, uno dei borghi da fiaba da vedere in inverno

Se c’è un borgo che celebra l’amore quello è Gradara. Ci troviamo al confine fra Marche ed Emilia e qui sorge questo antico borgo fortificato di cui si possono ancora ammirare le perfette e intatte cinte murarie. Il suo Castello risalente al 1100 è stata la roccaforte degli Sforza e dei Malatesta e si possono tuttora ammirare le stanze con i begli affreschi e gli arredi del 1400.

Questo borgo non solo vi farà tornare indietro nel tempo – è uno dei borghi meglio conservati d’Italia – ma vi farà vivere la struggente storia d’amore di Paolo e Francesca, i due amanti cantati da Dante nella Divina Commedia. Dalla Rocca andate con la vostra dolce metà sulla passeggiata degli innamorati dove potrete ammirare un paesaggio incantevole.

Ogni anno a San Valentino Gradara celebra l’amore con innumerevoli eventi e con serate in cui le luci delle candele sono le sole ad illuminare le strade.

Bagno Vignoni, il borgo delle terme

Borghi centro italia
La piazza del borgo di Bagno Vignoni, borgo da fiaba

Di piazze ce ne sono di tanti tipi diversi, ma vi sfidiamo a trovare un altro posto nel mondo in cui nella piazza centrale ci sia un’enorme vasca con acqua termale a 52 gradi! Questo è Bagno Vignoni uno dei borghi termali più belli d’Italia a circa 50 km da Siena. Un posto che sembra stupendamente irreale. Uno di quei luoghi da fiaba che dovete vedere almeno una volta nella vita.

Un paesino rinascimentale con sorgenti termali e edifici di grande pregio architettonico immersi nella lussureggiante natura della Val d’Orcia. Oggi potete ammirare non solo la bellezza del luogo, farvi trasportare in un posto senza tempo, ma anche godere delle proprietà curative di quest’acqua termale. Potete farlo sia nelle sorgenti naturali all’aperto – sono gratuite e sono fra le terme gratis più belle d’Italia – che si raggiungono seguendo i sentieri del Parco dei Mulini – opera ingegneristica medievale -sia nei tanti hotel della zona.

Rasiglia, la Venezia dell’Umbria

Gita centro Italia
Il borgo di Rasiglia, un posto da fiaba

Se Venezia vi sembra troppo lontano andate a Rasiglia. Il paragone vi sembrerà azzardato e certo questo piccolo borgo dell’Umbria non ha le meraviglie della Serenissima, ma potrete assaporare la bellezza di un luogo costruito su canali con piccoli ponti. Un piccolo borgo medievale dove vivono appena 50 persone disposto ad anfiteatro ai piedi del palazzo degli antichi signori dei Trinci.

E oggi come allora le sorgenti naturali attraversano fra rivoli e cascate queste case per poi confluire nella cosiddetta Peschiera per poi tuffarsi nel fiume Menotre.

Senza macchine, ma con solo il rumore dell’acqua, fra case e mulini questo posto in provincia di Foligno sembra davvero uscito fuori da un libro di fiabe.

Civita di Bagnoregio, la città che muore

Su una collina di tufo nella Tuscia viterbese si trova il piccolo paese di Civita di Bagnoregio. Si tratta di un borgo medievale costruito su una roccaforte tufacea che lentamente va sbriciolandosi. Da qui l’appellativo di ‘Città che muore’ e che dona a questo posto un senso di struggente malinconia.

Civita di Bagnoregio si raggiunge attraversando un lungo ponte pedonale . Una volta che si entra nel paese sembra di entrare in un libro di fiabe, in un posto senza tempo.  Ci vivono appena 12 persone in questo dedalo di stradine dove non ci sono macchine né rumori, in un impianto urbanistico che è rimasto quello medievale. Fra antiche chiese ed edifici storici a ricordare in che anno siamo solo le trattorie che invitano i turisti a fermarsi a mangiare. Dai tanti affacci si può ammirare un paesaggio sconfinato che arriva fino al mare.

Scanno, il borgo del cuore

Borghi inverno
Il lago di Scanno è a forma di cuore

Quando è Madre Natura ad essere romantica allora non ce n’è per nessuno. In provincia de L’Aquila, in Abruzzo, ha infatti creato qualcosa di unico al mondo che rende questo angolo di Abruzzo il più fotografato in assoluto. Già perché qui a Scanno – uno dei borghi più belli d’Italia – c’è un lago omonimo che ha la particolarissima forma a cuore.

Questo specchio d’acqua – un’acqua cristallina dove svetta la Bandiera Blu – è racchiuso fra i borghi di Scanno e Villalago, immerso in una natura lussureggiante. Ammirare dall’alto questo lago è una delle cose da fare quando arrivate a Scanno così come girare fra i vicoli del borgo godendo di una vista incantevole.

Andare a fare una gita in pieno inverno in uno dei borghi da fiaba del Centro Italia vi farà immergere in un’atmosfera suggestiva e bellissima che vi farà dimenticare i ritmi frenetici della città.