Chi sono le quattro campionesse della 4×400 m oro ai Giochi del Mediterraneo

Scopriamo da vicino chi sono Maria Benedicta Chigbolu, Ayomide Folorunso, Raphaela Lukudo e Libania Grenot ossia le quattro meravigliose atlete azzurre di colore che hanno conquistato l'oro nella staffetta 4x400 metri

da , il

    Chi sono le quattro campionesse della 4×400 m oro ai Giochi del Mediterraneo

    Ha generato molta discussione online la vittoria della staffetta 4 x 400 metri femminile ai Giochi del Mediterraneo in corso a Terragona in Spagno. Questo non tanto perché è stata proprio l’Italia a trionfare in questa specialità del giro di pista ripetuto per quatto volte quanto per le componenti della squadra.

    Sono Infatti quattro ragazze di colore quelle che hanno rappresentato la divisa azzurra portandola a conquistare l’oro. Molti utenti hanno ripubblicato la foto delle vincitrici della gara come risposta più forte al ritrovo di Pontida della Lega. Conosciamo da vicino le quattro azzurre colored.

    Simbolo emblematico della Italia multirazziale ed esempio immediato dell’integrazione nel nostro paese, il successo della staffetta 4 x 400 metri femminile ai Giochi del Mediterraneo sta facendo molto discutere in positivo e in negativo.

    Loro si chiamano Maria Benedicta Chigbolu, Ayomide Folorunso, Raphaela Lukudo e Libania Grenot e hanno rappresentato alla perfezione la nostra Nazionale garantendo il 56esimo oro su 156 medaglie già conquistate a Terragona.

    La staffetta d’oro azzurra

    Squadra italiana staffetta 400m
    Ansa

    Iniziando inevitabilmente dalla prestazione sportiva hanno chiuso col tempo di 3 minuti 3 secondi e 54 centesimi. In un paese normale ci sarebbe da parlare soltanto dell’oro ma così come le altre medaglie sono passate quasi inosservate (visto anche la concomitanza dei mondiali di calcio in Russia) questa meravigliosa impresa delle nostre ragazze ha fatto discutere purtroppo soltanto per il colore della pelle delle partecipanti.

    Certo, ha fatto discutere in positivo visto che molti hanno aperto gli occhi e si sono resi conto di quanto lo sport – come spesso accade – sia immagine della società. Sui social si è soprattutto pubblicata questa foto come risposta molto forte al contemporaneo ritrovo della Lega a Pontida e alle tristemente note vicende dei porti chiusi. Ma chi sono queste quattro campionesse che hanno raggiunto l’oro?

    Libania Grenot

    Libania Grenot
    Ansa

    La più famosa delle quattro è anche la più esperta ossia libania Grenot che arriva da Cuba e che è diventata italiana per matrimonio nel settembre 2006. Mamma giornalista e papà sindacalista, ha raggiunto la cittadinanza italiana 2008 e ha ottenuto il record italiano dei 400 metri fino allo splendido oro europeo Zurigo nel 2014. Nel 2016 a Tampa negli Stati Uniti ha anche ottenuto il record italiano dei 200 metri.

    Ayomide Folorunso

    Ayomide Folorunso
    Ansa

    Origine nigeriana per Ayomide Folorunso che è arrivata in Italia a Fidenza nel 2004 grazie al lavoro del papà Emmanuel, geologo minerario. Studia medicina e vuol diventare pediatra. Un anno fa ha conquistato il titolo europeo Under 23 oltre che il titolo 4 x 400 staffetta nelle Universiadi.

    Raphaela Lukudo

    Raphaela Lukudo
    Ansa

    Raphaela ha 24 anni la sua famiglia arriva dal Sudan: dopo un primo trasferimento nel casertano si è stabilita a Modena e ha frequentato l’istituto d’arte. Ora, sta studiando scienze motorie mantenendo intatto la passione per il disegno e per le foto. È suo l’ottavo tempo all-time italiano sui 400 m ottenuto la stagione indoor 2018 col tempo di 53”08

    Maria Benedicta Chigbolu

    Maria Benedicta Chigbolu
    Ansa

    La ventinovenne Maria Benedicta e nipote d’arte visto che il nonno Julius ha partecipato ai giochi olimpici di Melbourne nel 1956 raggiungendo la finale del salto in alto e successivamente rientrato presidente della Federal retica nigeriana. Oltre ad aver raggiunto il bronzo europeo.