I portieri più vecchi della storia del calcio

Gigi Buffon ha giocato la sua ultima partita con la Juventus ma a 40 anni potrebbe continuare. Quali sono stati i portieri che hanno giocato più a lungo nella storia del calcio? Ne abbiamo selezionati dieci tra quelli molto famosi a quelli meno

da , il

    portieri piu vecchi
    Ansa

    Quali sono i portieri più vecchi del mondo? Ci riferiamo naturalmente a quelli che hanno giocato più a lungo e l’aggancio è quello di Gigi Buffon che ha giocato la sua ultima partita con la Juventus a 40 anni ma potrebbe continuare la propria carriera. Ne abbiamo scelti dieci, l’ultimo – dunque il più giovane – è il mitico Kiràly ossia il celeberrimo portiere dell’Ungheria che per scaramanzia ha sempre giocato indossando pantaloni della tuta che sembravano (ed erano, probabilmente) comprati al discount. Larghi, sbrindellati, sempre sporchi, Király ha difeso la porta magiare a Euro 2016 e ora, a 42 anni, è in forza nella sua città natale, la Szombathelyi Haladás. Ma se pescassimo nella storia?

    9. Dino Zoff (41 anni)

    Dino Zoff
    Ansa

    Non possiamo che iniziare da una leggenda assoluta come Dino Zoff, che ha giocato fino a 41 anni vincendo una Coppa del Mondo nel 1982 con l’Italia durante la manifestazione in Spagna. Dopo aver alzato la coppa, ha giocato ancora per un anno nella sua Juventus. In carriera aveva parato anche per Udinese, Mantova e Napoli.

    8. Rogério Ceni (42 anni)

    Rogerio Ceni leaves
    Ansa

    Un atleta eccezionale Rogério Ceni che ha giocato fino a 42 anni. Non soltanto perché è stato campione del mondo nel 2002 e non solo perché ha giocato 1227 partite, ma anche perché ha messo a segno ben 129 reti in carriera, una ogni dieci partite, grazie alla sua grande perizia nel calcio di rigori e di punizione. Ha sempre vestito la maglia del San Paolo.

    7. René Higuita (43 anni)

    Higuita
    Ansa

    Un altro portiere goleador, ben 45 le marcature, è il poliedrico portiere colombiano René Higuita, cha ha giocato fino a 43 anni con momenti di pausa per via di vicende poco edificanti come la positività per la cocaina e un arresto per mediazione non legittima di un rapimento.

    6. Faryd Mondragón (43 anni)

    Faryd Mondragón
    Ansa

    Altro leggendario portiere è Faryd Mondragón che si è ritirato a 43 anni facendo in tempo a mettere a segno un altro primato ossia entrando in gara contro il Giappone nei Mondiali del 2014 superando Roger Milla. Ha vestito la maglia di otto paesi tra Sud America, Nord America e naturalmente Europa.

    5. Neville Southall (44 anni)

    Irriconoscibile ora che pesa il doppio, Neville Southall è stato il celebre portiere della nazionale del Galles e ha giocato fino all’età di 44 anni mettendo a segno 750 partite con l’Everton negli anni ’80. Il fine carriera, col peso che continuava a lievitare, lo ha visto poi peregrinare in varie squadre come secondo portiere.

    4. Marco Ballotta (44 anni)

    Iniziare la carriera e proseguirla fino a 44 anni come portiere e terminarla come attaccante con un’ottima media gol. Lui è Marco Ballotta, che ha appeso i guanti al chiodo nel 2015 da dilettante al Castelvetro. Suo l’ottimo record di presenza a ben 44 anni in Champions League con Muslera suo potenziale figlio a vederlo dalla panchina.

    3. Andrea Pierobon (45 anni)

    Ultima partita a 45 anni, 10 mesi e 3 giorni per un atleta in grado di scrivere la storia del Cittadella ossia Andrea Pierobon, tornando a vestire la casacca del team veneto dove aveva già militato tra il 1987 e il 1990, addirittura nel 2005. E ora è allenatore dei portieri della società amaranto.

    2. Peter Shilton (47 anni)

    Quasi quattro decenni di carriera per Peter Shilton che ha esordito con il Leicester City quando c’era ancora Pelé in giro e ha smesso da anziano al Leyton Orient nell’epoca di Totti e Ronaldo. 1390 partite ufficiali per lui, è record.

    1. Kevin Poole (51 anni)

    Ma passerà di tempo prima che qualcuno possa superare il record di Kevin Poole che si è ritirato addirittura a 51 anni esordendo nella stagione 1981-82 con l’Aston Villa come riserva e vincendo la Coppa dei Campioni poi al Leicester City e Birmingham City, diventando secondo al Bolton e al Derby County. Infine, canto del cigno a Burton Albion usato quando necessario.