Bitcoin in attesa dell’halving: novità per il 2020

I Bitcoin restano la principale criptovaluta al mondo: ecco come investire e le novità per l'anno

da , il

    bitcoin

    La crisi del Covid-19 non ha risparmiato neppure il settore delle criptovalute: l’indecisione che ha inondato i mercati finanziari e in particolare il Forex, infatti, si è riversata anche sulle criptovalute. I Bitcoin, considerati uno degli asset più solidi, infatti, ha dato segni di cedimento agli inizi di marzo, iniziando una rapida discesa dalla quota dei circa 10.000 dollari.

    Una quota duramente conquistata nel corso degli ultimi mesi e facilmente sottratta dalle più recenti notizie sulla disastrosa situazione dei mercati mondiali. La madre di tutte le criptovalute, tuttavia, non molla. Con l’halving alle porte, il Bitcoin si prepara ad affrontare un futuro altamente promettente.

    Bitcoin: un titolo sottovalutato?

    Nonostante la rapida discesa registrata nelle settimane di marzo, i principali analisti sono unanimemente concordi nell’individuare l’attuale quotazione, che oscilla intorno ai 6.700 dollari, come poco affidabile per valutare il reale valore della cripto. La discesa dai 10.000$ agli attuali 6.700$, infatti, sarebbe dovuta principalmente al fatto che essa veniva usata in grosse transazioni finanziarie. L’attuale atteggiamento cauto dei mercati scoraggia simili operazioni e il valore della criptovaluta, di fatto, riflette la poca fiducia che ultimamente i trader hanno circa i mercati finanziari. Si aspetta un segnale di ripresa: senza di quello il valore dei Bitcoin difficilmente potrà affrontare un nuovo movimento al rialzo, per assestarsi sulle posizioni perse di recente.

    L’halving alle porte: investire in Bitcoin

    La comunità internazionale di investitori sul Bitcoin mostra anch’essa un atteggiamento incerto: le operazioni sulla criptovaluta attualmente sono quasi giunte ad un punto morto. Investire in Bitcoin è ancora conveniente con il Covid-19 in circolazione? È questa la domanda che aleggia silenziosa sui mercati e finora non ne esiste una risposta certa. Un segnale di speranza viene dall’halving: per quanto i tempi di mining si siano allungati e anche il settore delle criptovalute abbia visto un significativo rallentamento, ciò che fa propendere il rating verso il “buy” è comunque la considerazione dell’imminente halving. L’halving, ovvero il dimezzamento della capacità produttiva di Bitcoin, è un evento particolarmente significativo proprio in quanto, come insegna la storia del titolo, in occasione di esso la madre di tutte le crypto ha visto una esponenziale crescita del proprio valore. Non è troppo distante quel fatidico 2017 in cui il Bitcoin aumentò di 20 il proprio valore. Proprio l’anno precedente, infatti, si era avuto l’halving e, dopo una timida crescita di qualche mese, a inizio 2017 si aprì la corsa all’acquisto che portò, a fine dicembre dello stesso anno, il Bitcoin a quota 20.000.

    Le aspettative degli esperti

    Gli esperti, in tutto questo, si dimostrano ancora molto ottimisti sulle potenzialità di crescita del Bitcoin nell’immediato futuro. Non mancano, infatti, audaci previsioni che lo vorrebbero vedere arrivare, entro il 2021, a vette inesplorate finora da una valuta digitale: oltre un paio di centinaia di migliaia di euro. Si tratterebbe di un salto di qualità abnorme, specialmente se si tiene conto che una simile previsione renderebbe estremamente vantaggioso investire in Bitcoin oggigiorno. Secondo gli specialisti di Mercati24.com se le previsioni su Bitcoin di Mercati24.com si rivelassero esatte, questo comporterebbe un aumento di valore di oltre il 2000%, confermando ancora una volta la criptovaluta come uno degli investimenti più promettenti del nuovo millennio. I fattori in ballo sono molteplici e saranno solo i risultati delle prossime settimane a confermare la peggiore o la migliore delle ipotesi. Sta di fatto che gli occhi di mezzo mondo sono attualmente puntati sulla criptovaluta e i mercati per ora sembrano essersi attestati su queste cifre. C’è da valutare se l’attuale segnale di rialzo rimbalzerà o meno sulla resistenza fissata a 7.000$. Un primo segnale, questo, di estrema importanza per rivalutare il futuro della valuta.