Alimenti a basso indice glicemico: quali sono?

Seguire una dieta varia e bilanciata, con un apporto consistente di alimenti a basso indice glicemico, è il segreto per dimagrire e restare in forma. Ma quali sono i cibi con basso IG? Ecco la tabella degli alimenti a basso indice glicemico da tenere sempre a portata di mano quando si fa la spesa.

da , il

    Alimenti a basso indice glicemico: quali sono?

    Per il proprio benessere fisico e per evitare patologie specifiche, è bene conoscere quali sono gli alimenti a basso indice glicemico e gli alimenti ad alto indice glicemico, così da riuscire a definire un’alimentazione sana e bilanciata, che ci permetta di restare in forma e addirittura dimagrire, ma senza rinunciare a nulla. Infatti, l’indice glicemico rappresenta la capacità dei carboidrati contenuti negli alimenti di alzare i livelli di glicemia del sangue, ovvero del glucosio presente, condizione che se portata agli estremi può provocare problemi di salute seri come il diabete.

    Cosa vuol dire basso indice glicemico

    Ma cosa vuol dire un basso indice glicemico in riferimento ad un cibo? Quando un alimento ha un basso IG, significa che il suo assorbimento è più lento e che quindi il rilascio di glucosio è più flemmatico, evitando così picchi di insulina e che il corpo si abitui ad utilizzare gli zuccheri al posto dei grassi come “carburante”.

    In generale, si fa riferimento al concetto di digeribilità del cibo: più è facile e veloce digerire un alimento, maggiore sarà il suo IG; al contrario, più sarà difficile da assimilare, inferiore sarà il suo IG.

    Perché assumere alimenti a basso indice glicemico

    Una dieta a basso indice glicemico è consigliata non solo per stare bene, ma anche per dimagrire: infatti, è importante assumere tali alimenti perché garantiscono un senso di sazietà prolungato, evitando così la fame compulsiva, specie se state seguendo una dieta. Non è un caso, infatti, che una delle diete più famose di sempre, ovvero la dieta Montignac, si basi proprio sull’introduzione ridotta di alimenti ad alto contenuto glicemico, così da tenere sotto controllo gli zuccheri indicando all’organismo che il carburante da bruciare per le sue funzioni è il grasso e non il glucosio.

    Inoltre, gli alimenti a basso IG hanno un effetto incisivo sull’aumento dell’HDL, ovvero il colesterolo buono; e vanno ad attenuare l’iperinsulinemia postprandiale che può portare rischi al sistema cardiocircolatorio.

    Infine, è fondamentale conoscere cosa mangiamo e calcolare il carico glicemico degli alimenti per evitare patologie come il diabete, le malattie cardiovascolari e l’obesità (di tipo medio e grave).

    Quali sono gli alimenti a basso indice glicemico

    Conoscere quali sono gli alimenti a basso indice glicemico è utile per cominciare fin dalla colazione a mangiar sano. In questa tabella troverete i principali alimenti con indice glicemico basso.

    ALIMENTI INDICE GLICEMICO
    Pere 38±2
    Mele 44±28
    Prugne 39±15
    Albicocche 38±2
    Pesche fresche 56±28
    Ciliegie 22
    Ananas 59±8
    Arachidi 13
    Bastoncini di pesce 38
    Fruttosio 19±2
    Yogurt 36±4
    Yogurt magro 45±14
    Latte di soia 32±2
    Latte magro 32±5
    Piselli bolliti 32,9
    Fagioli bolliti 29±9
    Fagioli di soia bolliti 18±3
    Lenticchie 34±22
    Salsiccia 28

    Considerate sempre che la tabella degli alimenti a basso indice glicemico definisce i valori entro i quali si attestano i livelli di IG del singolo prodotto: si tratta dunque di valori relativi e non assoluti.