Alcol: effetti sul corpo a breve e lungo termine

Cosa succede quando introduciamo alcol nel nostro corpo e come l'organismo reagisce all'etanolo che è una delle sostanze più tossiche che possono entrare in contatto con le cellule

da , il

    Alcol: effetti sul corpo a breve e lungo termine

    Quali sono gli effetti dell’alcol sul corpo nel breve e nel lungo periodo? In questo approfondimento andremo a isolare e spiegare nel dettaglio le reazioni che avvengono nel nostro organismo quando introduciamo una sostanza alcolica più o meno forte. Andremo soprattutto a specificare quali sono i risultati, naturalmente negativi, che si possono osservare nell’immediato e quelli che invece si sviluppano dopo un’assunzione massiccia di alcolici.

    L’alcol viene assorbito parzialmente dallo stomaco e parzialmente all’intestino (nel caso in cui lo stomaco fosse vuoto) e in questo caso l’assorbimento diventa ancora più rapido. Il fegato si attiva per eliminare la sostanza che si è appena introdotta e che viene riconosciuta come tossica. Sostanza che per tale motivo va a provocare danni apprezzabili nell’immediato e sul lungo periodo.

    Perché l’alcol fa male al corpo

    Come vi abbiamo già raccontato nella precedente analisi che riguardava gli effetti dell’alcol sul cervello a breve e lungo periodo, una delle principali sostanze tossiche contenute nell’alcool è l’etanolo che continua a circolare nel corpo diffondendosi nei vari organi fino a quando il fegato non ha completato la digestione. L’etanolo oltrepassa facilmente le barriere protettive dei tessuti entrando in circolo nell’organismo. Durante un’ubriacatura, quando l’alcol raggiunge le cellule cerebrali, i neuroni vengono distrutti irrimediabilmente anche a colpi di 100.000 alla volta. Una quantità paragonabile a quella che naturalmente si perde durante un’intera giornata.

    Alcol: effetti a breve termine sul corpo umano

    Dopo aver assunto alcol si può provare difficoltà a parlare e in generale a muovere i muscoli facciali così come si può presentare difficoltà a camminare in modo coordinato. Si prova poi una certa sonnolenza visto che avviene una cospicua disidratazione. Alcuni organi possono reagire provocando una sensazione sgradevole che si sviluppa in mal di testa, mal di stomaco o vertigini. A livello ancora più acuto si hanno vomito e diarrea, si perde un gran numero di globuli rossi con l’anemia e in caso di ubriacatura estrema si può anche avere periodi incoscienza e blackout dove la memoria viene completamente azzerata. Il caso più grave di intossicazione alcolica è il cosiddetto coma etilico.

    Alcol: effetti a lungo termine sul corpo umano

    Quali sono gli effetti a lungo termine dell’alcol sul corpo umano? Se è vero (ma è vero?) che un minimo consumo di alcol quotidiano può anche fare bene alla salute, in realtà bastano due bicchieri di vino per assumere 20 grammi di alcol e avere le seguenti conseguenze: un aumento del 100% del rischio di cirrosi epatica; 20-30% di tumore del cavo orale, faringe e laringe; 10% di tumore all’esofago e 14% del tumore al fegato; 10-20% il tumore alla mammella e infine del 20% di rimanere vittime di ictus cerebrale. L’alcol sembra anche associato alla possibilità di sviluppare in vecchiaia varie forme di demenza.

    Va da sé che più la quantità di alcol aumenta più aumenta in modo proporzionale la percentuale di rischio.