Lisa Marie Presley, ulteriori indagini: causa della morte incerta

ran pIl coroner ha chiesto un supplemento di indagine sulla morte di Lisa Marie Presley, stroncata nella sua abitazione da un doppio attacco cardiaco

“Cause da chiarire con ulteriori indagini, referto rinviato in attesa di altri esami”. Una formula standard per rinviare a data da destinarsi il referto con il quale verrà fatta chiarezza sulla morte di Lisa Marie Presley, 54 anni, stroncata la settimana scorsa nella sua abitazione di Calabasas (California) da un duplice attacco cardiaco.

rie Presley QNM 230119
Tre dischi in carriera per Lisa Marie Presley, ex moglie di Michael Jackson – QNM

Lisa Marie Presley era stata soccorsa priva di sensi dal suo ex marito e condotta in ospedale dove i medici hanno tentato prima di rianimarla e poi di stabilizzarla sottoponendola a una stasi in coma farmacologico.

Quando ormai il ricovero dell’unica erede del re del rock Elvis Presley era stato reso noto, e la notizia si era già diffusa sul web, la madre della cantante e attrice, Priscilla Beaulieu Presley ha diffuso una breve notte nella quale annunciava la scomparsa della figlia invitando i fan alla preghiera e al rispetto della privacy.

Lisa Marie Presley, morte da chiarire

Non era la prima volta che Lisa Marie Presley aveva affrontato problemi cardiaci e di circolazione. Alcuni anni fa un altro malore con un breve ricovero. La donna si era ripresa rapidamente ma era stata sottoposta a una serie di accertamenti e di controlli programmati. Il malore di giovedì scorso è stato devastante.

Lisa Marie si è sentita male in casa e prima di riuscire ad arrivare al telefono è stata colta da un secondo malore.

Necessario l’intervento del coroner che ha immediatamente disposto l’autopsia, effettuata sabato. L’ufficio del medico legale ha confermato la morte dovuta a un attacco cardiaco non escludendo che questo possa essere stato causato da altri fattori.

Ulteriori accertamenti

Anche se la nota ufficiale del coroner non fa cenno a questa eventualità si ipotizza anche la valutazione di rilievi di carattere tossicologico per i quali sono necessarie diversi giorni di lavoro. Di qui il rinvio sulla comunicazione ufficiale circa la determinazione della causa della morte.

Due giorni prima della sua morte Lisa Marie Presley aveva partecipato alla cerimonia dei Golden Globes insieme a sua madre Priscilla. Erano entrambe al fianco di Austin Butler, che ha interpretato la parte di suo padre Elvis nel film biografico dedicato al musicista, ricevendo il riconoscimento come miglior attore in un film drammatico. L’ex moglie e la figlia di Elvis avevano autorizzato il lungometraggio, uno dei maggiori successi dello scorso anno. Anche per merito del’interpretazione di Tom Hanks (nei panni del controverso agente del cantante, il colonnello Parker).

Una lunga dipendenza da farmaci

Lisa Marie Presley QNM 230115
Lisa Marie Presley, uccisa come il padre da un attacco cardiaco a soli 54 anni – QNM

Lisa Marie ha vissuto per tutta la vita all’ombra della fama dei genitori, con momenti di profonda difficoltà emotiva. La cantante, tre dischi in carriera in un decennio, non aveva mai nascosto i suoi problemi legati alla dipendenza da farmaci e oppioidi.

La stessa Lisa Marie aveva dichiarato che gli ultimi anni, dopo la nascita delle sue figlie Vivienne e Finley, erano stati fortemente condizionati da un abuso di farmaci. Una dipendenza che aveva caratterizzato la fine di suo padre, ma anche quella del suo secondo marito, Michael Jackson.

Domenica intanto i fan hanno organizzato una celebrazione commemorativa sul prato davanti alla tenuta di Graceland, dove è sepolto suo padre e dove il tumulo di Lisa Marie sarà interrato accanto a quello del figlio Benjamin, morto suicida tre anni fa.