Quanto costa mantenere una moto?

Mantenere una moto può avere un costo annuo che oscilla dai mille euro ai tremila a seconda di zona, modello e stile di guida. Ecco un riepilogo per capire come far quadrare i nostri bilanci e le spese di mantenimento.

da , il

    mantenere una moto

    Quanto costa il mantenimento di una moto? Per rispondere a questa domanda in modo sintetico potremmo dire che, di fatto, il costo di mantenimento dipende da molto fattori. Da una parte, infatti, ci sono i costi diretti che dipendono da chilometri percorsi, tipo di guida, qualità della manutenzione e modello di moto. Poi ci sono i costi indiretti come l’assicurazione, il bollo e tutta una serie di dinamiche di mercato che rendono la risposta a questa domanda parecchio complicata. Ad ogni modo chi fosse in procinto di acquistare una moto e volesse farsi un’idea dei costi da mettere a bilancio troverà, nelle righe che seguono, qualche indicazione per venirne a capo.

    Costi fissi e obbligatori per legge

    Per prima cosa dobbiamo considerare i costi fissi ed obbligatori per legge. Tra questi c’è la polizza di responsabilità civile che, come saprai, dipende dalla tua classe di merito e da una serie di fattori di rischio stabiliti internamente dalle compagnie. Per risparmiare puoi sempre chiedere su una piattaforma di comparazione, ad esempio su ComparaSemplice un preventivo per assicurazione moto e optare per le opzioni più convenienti.

    Assicurazione

    L’assicurazione moto, a differenza di quella auto, può essere acquistata con particolari clausole di sospensione. Queste servono per i mesi dell’anno in cui la moto rimane in garage, quando fa troppo freddo per spostarsi su due ruote. In ogni caso il costo dell’assicurazione si aggira tra i 300 ed i 1200 euro. A stabilirlo è il magazine Wheels che ha pubblicato una stima nazionale sui costi delle assicurazioni moto dalla quale emerge che la Valle d’Aosta sia la regione più economica.

    Bollo

    Anche il bollo è obbligatorio e si aggira tra i 18 ed i 23 euro a seconda del tipo di motore e di potenza. In caso di potenza superiore a 11 kW bisogna sommare un extra per ogni kW alla tariffa fissa. Il costo è individuabile solo inserendo i dati di targa e provenienza su uno dei tanti portali online come quello ufficiale di ACI.

    Revisione

    La revisione, infine, è l’ultima spesa della lista dei costi fissi a cui ogni motociclista deve conformarsi. Il costo varia di anno in anno e per il 2021 è stato pari a 54,90€ per le revisioni presso la Motorizzazione Civile e di quasi 80,00€ per le revisioni da un privato.

    Costi personali

    A questi costi si sommano quelli facoltativi che, quindi, variano da persona a persona. Magari un motociclista più attento sottoporrà il proprio mezzo a controlli più frequenti e questo, da un lato potrebbe far aumentare i costi di manutenzione mentre, dall’altro, vanno a ridurre i rischi di danneggiamenti e incidenti che, in ogni caso, comportano spese di un certo rilievo.

    Anche dal punto di vista del carburante possiamo ragionare in modo simile. Il consumo effettivo di un motore dipende non solo dai chilometri percorsi ma anche dal motore, dal tipo di guida, dal tipo di strada e, si, anche dalle condizioni metereologiche. Considerando i recenti aumenti questa spesa potrebbe risultare come quella che incide più tra tutte rispetto ai costi di mantenimento delle moto.

    Ruote e freni

    Infine ci sono da considerare due elementi fondamentali per la sicurezza in strada, ovvero ruote e freni. La durata di uno pneumatico può arrivare anche sui 12 mila chilometri percorsi, motivo per cui, potrebbe invecchiare anche solo dopo un anno di guida.

    Il costo complessivo, compreso di montaggio, oscilla tra i 250 ed i 500 euro all’anno per chi percorre molti chilometri in moto. Per le moto usate con meno frequenza, invece, la durata delle gomme può arrivare a due anni anche se possono indurirsi nel tempo e perdere aderenza sull’asfalto.

    Le pastiglie dei freni, invece, si cambiano in occasione del tagliando che, complessivamente, può avere un costo medio che si aggira dai 70 ai 300 euro annui.