Spese carburante, i metodi preferiti dalle aziende

Per le spese aziendali che riguardano l'acquisto del carburante la soluzione migliore è quella di affidarsi a una carta carburnate: ecco le soluzioni migliori

da , il

    spese carburante

    Grazie alla fatturazione elettronica sono nati nuovi metodi di pagamento, in particolare per quanto riguarda l’acquisto del carburante che rappresenta una delle spese mensili più importanti per tutte quelle società che, per necessità, si ritrovano a coprire lunghe tratte stradali con i veicoli aziendali. In questi casi, infatti, lo Stato concede la possibilità di detrarre l’IVA purché il carburante necessario venga acquistato con un metodo di pagamento tracciabile; una normativa che ha portato le società a modificare le proprie abitudini passando dai contanti a metodi che garantiscono la tracciabilità in modo semplice ed immediato, detraendo così l’IVA e riducendo la spesa sostenuta ogni mese per l’acquisto del carburante.

    Negli ultimi anni, infatti, si sono imposte le carte carburante, diventate le più richieste dalle aziende. Ne esistono diversi tipi, tutte accomunate dalla possibilità di fare rifornimento mantenendo la tracciabilità dell’acquisto necessario alla detrazione IVA. Le carte carburante monomarca, ad esempio, consentono di acquistare il carburante presso le stazioni di un unico distributore mentre quelle multimarca offrono un ventaglio di soluzioni maggiori visto che è possibile acquistare il carburante in differenti stazioni di servizio convenzionate.

    Carte carburante, i vantaggi per le aziende

    Per chi, invece, vuole godere della più assoluta libertà c’è la carta carburante ideata da Soldo che rappresenta una soluzione universale che permette di fare rifornimento in tutti i distributori, compresi gli impianti no logo che non appartengono a un grande distributore. Un vantaggio che si traduce principalmente in un risparmio economico visto che il prezzo per litro acquistato alla pompa, nei distributori no logo, è quasi sempre inferiore rispetto a quello dei grandi marchi. Oltre a questo, poi, la carta proposta da Soldo permette di semplificare la contabilità raggruppando le fatture e facilitando la detrazione totale dell’IVA oltre a concedere all’azienda la possibilità di richiedere più carte. In questo modo ogni dipendente può averne una propria sulla quale avrà una cifra stabilita dall’amministrazione responsabilizzando, da un lato, il dipendente e permettendo così all’azienda di tenere traccia delle spese.

    Per l’acquisto del carburante, inoltre, è possibile scegliere anche il bonifico elettronico e l’assegno; entrambi i metodi garantiscono la tracciabilità necessaria. Nonostante questo, però, nel caso di acquisto di carburante si riscontra una ridotta praticità rispetto alle carte carburante, ragione per la quale questo metodo di pagamento risulta in netta crescita tanto che sono sempre di più le aziende che affidarsi alle carte carburante per le spese legate ai rifornimenti dei propri veicoli.