Tatuaggi e parti del corpo: pro e contro

Bisogna sempre tenere in considerazione il binomio tatuaggi e parti del corpo, valutare pro e contro e decidere le posizioni dove farsi tatuare scritte e disegni. Scoprite tutto quello che c’è da sapere sulla scelta delle zone del corpo migliori per tatuaggi.

da , il

    Quando si parla di tatuaggi e parti del corpo bisogna considerare vari aspetti e i numerosi pro e contro delle zone dove tatuarsi una scritta o un disegno. È fondamentale prendere in considerazione ogni posto e valutarne i fattori positivi e negativi, tutti i vantaggi e svantaggi che riguardano le posizioni dei tatuaggi sul corpo. In questo articolo analizziamo i vari punti dove realizzare un disegno e quali sono i pro e i contro delle varie zone del corpo per tatuaggi da prendere in considerazione.

    Tatuaggi sulla testa

    Tra le posizioni dei tatuaggi sul corpo più inconsuete ma sicuramente più evidenti, c’è quella sulla testa. Di solito si scelgono zone marginali e piccole, come dietro l’orecchio o la nuca, ma c’è anche chi opta per tatuaggi sul viso o sul collo. La dimensione del tattoo è dunque fondamentale, perché non potrà mai essere particolarmente grande, anzi piuttosto piccola o media. Il vantaggio, in questo caso, è quello di avere un disegno sempre ben visibile, ma se avete intenzione di nasconderlo per esigenze particolari, come il lavoro, allora dovreste considerare questo aspetto come un enorme contro.

    Tatuaggi sul petto

    Tra i tatuaggi sul corpo femminile e maschile che vanno per la maggiore c’è la zona del petto. I disegni che di solito si realizzano in questa parte possono avere dimensioni importanti e i tatuatori potranno divertirsi con raffigurazioni complesse e particolari. Se nelle donne esistono delle controindicazioni (allattamento, chirurgia plastica, dimagrimento, invecchiamento…), negli uomini è più facile lavorare su questo punto, che non presenta svantaggi.

    Tatuaggi sull’addome

    Tra i posti per tatuaggi nascosti, almeno fin quando si è vestiti, c’è l’addome. Questa zona si presta a diverse tipologie di tattoo, solitamente piuttosto grandi, ma attenzione perché la parte delle costole è molto dolorosa. Tra i contro è necessario anche prendere in considerazione la possibilità di variazione di peso, che potrebbe modificare il tatuaggio.

    Tatuaggi su gambe e piedi

    Se vi state chiedendo qual è il posto migliore per un tatuaggio uomo, molti vi risponderanno gambe e piedi. Sono zone ben nascoste, perfette per l’uomo e sicuramente nessuno li noterà (se non volete) a meno che non siate proprio voi a metterli in mostra.

    Tatuaggi sulle braccia

    Tra i tatuaggi uomo più amati ci sono quelli sulle braccia. Sono molto apprezzati perché è una parte del corpo che si può esporre ma anche nascondere quando non desiderate mostrare il disegno prescelto. Qui si possono far realizzare dei tattoo piccoli, medi o grandi, in base ai propri gusti. Tatuarsi sulle braccia è poco doloroso e qui potrete farvi realizzare, oltre a dei disegni particolari, anche delle scritte, come frasi o nomi. Fate solamente attenzione in estate, quando vi esponete al sole, perché è importante proteggere il disegno con protezioni e creme adeguate.

    Tatuaggi sulla schiena

    Non bisognerebbe mai esporre i tatuaggi sul lavoro, a meno che non siate dei creativi o abbiate un impiego particolare. Ecco perché sono sempre più richiesti i tatuaggi sulla schiena. Questa è una parte del corpo molto vasta e anche facile da lavorare, perché si presenta come una tela. È anche uno dei posti meno dolorosi dove farsi fare un tatuaggio.

    Tatuaggi su glutei e genitali

    Sebbene possano sembrare very cool, i tatuaggi sui glutei sono dolorosi e anche difficili da realizzare, perché l’area non è piatta. Discorso molto simile per i tatuaggi vicino ai genitali, che sicuramente saranno molto intimi e nascosti, ma sono estremamente complicati da fare e dolorosi.