Sigarette elettroniche: le migliori marche e come scegliere quella più adatta

Come scegliere il migliore modello di sigaretta elettronica e quali sono le marche sulle quali puntare? Una selezione dei cinque modelli più interessanti per tipologia di utente e tutto ciò che c'è da sapere

da , il

    Sigarette elettroniche: le migliori marche e come scegliere quella più adatta

    Quali sono le migliori sigarette elettroniche che si possono acquistare in questa seconda metà del 2018 e che possono offrire un valido sostituto delle “bionde” vere e proprie? In questo approfondimento andremo ad analizzare i migliori modelli che si possono comprare nei negozi specializzati così come online, addentrandoci nei cataloghi delle marche impegnate in questo segmento che non conosce mai particolari crisi. Ci concentreremo sulle caratteristiche tecniche, sul design e sull’autonomia delle varie proposte, per trovare il modello che calzi a pennello per ogni consumatore. Naturalmente, c’è una doverosa premessa.

    È infatti indispensabile specificare che anche le sigarette elettroniche possono nuocere alla salute, anche se in misura minore rispetto alle colleghe classiche, dunque – se ci si vuole bene – è sempre meglio evitare questo tipo di pratica. Tuttavia, se proprio non si riesce a smettere di fumare, queste alternative possono offrire qualcosa di leggermente meno dannoso.

    Come funzionano le sigarette elettroniche

    Le sigarette elettroniche funzionano andando a creare un aerosol che può essere aspirato e che può contenere o meno nicotina, può essere aromatizzato e che presenta una temperatura decisamente inferiore a quella delle sigarette tradizionali. Ma, in generale, tutto è regolabile e personalizzabile.

    Svapare è un’abitudine che può ricordare la routine del fumo tradizionale, ma senza tutti i fastidi per sé e per gli altri come soprattutto la puzza e la maggior parte degli elementi pericolosi per la salute. Questo non significa che siano completamente pulite, ma i rischi per il proprio benessere sono drasticamente ridotti.

    Sigarette elettroniche, i particolari da prendere in considerazione

    Essendo dispositivi elettronici, le sigarette elettroniche contano di un serbatoio, di una batteria ricaricabile, di schermi informativi (ma che non sono sempre presenti) e di varie altre amenità che rendono l’oggetto un gadget più o meno di tendenza e più o meno essenziale. Se si fuma poco e non si bada troppo all’estetica, i modelli più semplici e tascabili offrono un’autonomia decente e un’usabilità molto pratica.

    Se si presta molto credito all’oggetto in sé, allora ci si deve preparare a spendere anche quattro o cinque volte tanto. Se si è praticamente sempre a svapare, allora l’autonomia della batteria è il più importante dettaglio tecnico. Infine, se si fa molta fatica a staccarsi dalla nicotina e dal “sapore” di sigaretta, saltate all’ultima voce della nostra selezione. Qui sotto i dispositivi che abbiamo selezionato.

    Le migliori cinque sigarette elettroniche

    Abbiamo scelto cinque sigarette elettroniche che possano dare un esempio pratico di ciò che questo particolare segmento della tecnologia può mettere sul piatto dell’offerta. Un pokerissimo di gadget differenti tra loro per specifiche, prezzi, design e target.

    Justfog Q16

    Justfog Q16

    Justfog Q16 è il modello che consigliamo tra quelli più basilari perché molto economico e facilissimo da usare. Sembra proprio una sigaretta, solo un po’ più grande e spessa. Anche l’esperienza ricorda molto da vicino quella 1.0 sia nelle gestualità sia nel sapore e nella temperatura. Si ricarica via USB. Ideale per chi vuole spendere poco e non vuole perdere le routine.

    LoVaper

    LoVaper

    Piccola, ma non troppo, LoVaper è tra le più consigliate per chi cerca un’esperienza più profonda o, come si suol dire nell’ambiente, di aspirazione a polmone. Si surriscalda non eccessivamente ed è di ottima fattura. C’è anche un display monocromatico. Ideale per chi vuole, appunto, aspirare a polmone.

    Eleaf iStick Pico

    Eleaf iStick Pico

    Eleaf iStick Pico è una sigaretta elettronica davvero minuscola e molto funzionale, tra le migliori per rapporto qualità-prezzo. Disponibile in tanti colori come nero, grigio, bianco, argento e fucsia, presenta una capacità di 2ml e si ricarica via USB. La batteria va acquistata separatamente. Ideale per chi vuole un modello molto compatto e non è un grande fumatore; molto buono per le donne.

    Thorvap

    Thorvap

    Modello molto elaborato a livello hardware e dal design molto gradevole, Thorvap è dotato di uno schermo oled hd che si legge al meglio anche sotto al sole e che informa su temperatura, volt, watt (da 7 a 60), stato del serbatoio e autonomia della batteria, che dura 1-2 giorni) e che si ricarica via microUSB. Ideale per chi vuole sostanza, design gradevole, ma non “fuma come un turco”.

    iQos

    iQos

    Prodotta dalla Philip Morris, è completamente diversa dalle altre e definirla solo come sigaretta elettronica è improprio dato che usa a tutti gli effetti speciali sigarettine compatte con dentro tabacco. La riduzione dei rischi è data dal fatto che non avviene combustione, ma riscaldamento. Ideale per chi vuole una sensazione davvero molto simile alle normali sigarette.