Le canzoni di Natale più brutte che siano mai state incise

Le canzoni di Natale non sono tutte orecchiabili e festose, anzi. A volte anche i grandi artisti possono sbagliare e creare dei veri disastri. Vi presentiamo le più brutte canzoni di Natale mai pubblicate.

da , il

    Siete abituati alle playlist natalizie ricche di canzoni orecchiabili e gioiose? Potete anche dimenticarle. Vi presentiamo le canzoni di Natale più brutte che siano mai state incise. Abbiamo selezionato alcuni dei brani più osceni e trash che sono stati dedicati alla festività più amata da grandi e piccini. Dalle Destiny’s Child, con i loro costumi natalizi succinti, a Snoop Dog con le sue atmosfere da ghetto-Christmas, scopri con noi le canzoni di natale più brutte di sempre!

    Le canzoni di Natale più brutte di sempre

    A Natale è tradizione ascoltare musica a tema natalizio. Di solito siamo abituati ad ascoltare le canzoni di Natale più belle di sempre, ma perché non dare una possibilità anche a quelle più brutte in assoluto? Ecco a voi le 10 canzoni che vi faranno dimenticare lo spirito natalizio.

    Britney Spears – My Only Wish (This Year) (2000)

    Ritmo orecchiabile e timbro inconfondibile non sono bastati a Britney Spears per riuscire a conquistare il cuore del pubblico con My Only Wish This Year. Questo brano del 2000 è noioso e banale e si guadagna un posto d’onore tra le canzoni di Natale più brutte che siano mai state incise!

    Destiny’s Child – 8 Days of Christmas (1999)

    Escluso il ricorrere ossessivo della parola “Christmas”, cosa ha a che fare col Natale questa canzone delle Destiny’s Child? Tra vestiti succinti ed un negozio di giocattoli a caso, Beyoncé & Co. hanno decisamente mancato il bersaglio con questo fastidioso brano del 1999.

    John Travolta e Olivia Newton-John – I Think You Might Like It (2012)

    Ci hanno provato ma non ci sono per niente riusciti. Olivia Newton-John e John Travolta hanno tentato di replicare il successo del loro celebre duetto in Grease con questo brano dedicato al Natale, ma il risultato è stato a dir poco deludente (e a tratti imbarazzante).

    Kenny Chesney – All I Want for Christmas Is a Real Good Tan (2003)

    Un altro brano che nulla a che vedere con le canzoni di Natale più belle di sempre è All I Want For Christmas is a Real Good Tan, di Kenny Chesney. Si cerca di modificare il tema natalizio con elementi estivi: surf, sabbia, ombrelloni e bevande. Non funziona neanche un po’.

    Madonna – Santa Baby (1987)

    Madonna è sempre Madonna, ma la sua versione di Santa Baby – brano cantato per la prima volta nel 1953 da Eartha Kitt – è davvero impietosa e oseremmo dire fastidiosa. Un passo falso può capitare a tutti, per Natale evitate di ascoltare questa canzone.

    Snoop Dogg – Santa Claus Goes Straight to the Ghetto (1996)

    Snoop Dogg è unico nel suo genere e un grande artista, ma che con questa canzone natalizia non ha decisamente lasciato il segno. Questa è una delle canzoni di Natale più brutte che siano mai state incise nella storia.

    Backstreet Boys – It’s Christmas Time Again ​(2012)

    Quando uscì questo pezzo, Nick Carter disse: “Non ci sono molte canzoni natalizie originali là fuori e vogliamo dare davvero un contributo senza tempo a questo periodo, una canzone per bambini e che sarà ascoltata dai bimbi”. Non è successo. Il testo è scontato e ripetitivo. Anche i bambini non apprezzano questa canzone.

    98 Degrees – This Gift (1998)

    Questo brano non può essere certo annoverato tra le canzoni di Natale più belle. This Gift è una canzone di una noia mortale, si fa fatica a superare i primi trenta secondi. Cari 98 Degrees, non è stato proprio un regalo gradito.

    The Killers – I Feel It in My Bones (2012)

    Il brano dei The Killers mostra un Babbo Natale sudicio in sella ad una moto mentre viaggia per le strade armato e violento. Non rispecchia esattamente lo spirito del Natale…

    Gloria Estefan: ‘Love on Layaway’ (2000)

    Love on Layaway inizia con un ritmo latino ma quando entra in campo il coro l’atmosfera precipita. Il ritornello rievoca un clima da centro commerciale. Canzone del tutto sciatta che entra di diritto tra le peggiori canzoni di Natale.