Attenzione alle videochiamate: se non utilizzi questi trucchetti rovini tutto

Al giorno d’oggi le videochiamate sono sempre più diffuse ed esistono trucchetti e funzioni inedite: quali sono e come funzionano.

Nel corso della pandemia l’utilizzo delle applicazioni dedicate alle videochiamate è cresciuto a dismisura, arrivando ad essere indispensabili anche dal punto di vista lavorativo. Tra le più conosciute troviamo Whatsapp, Skype, Meet di Google, Zoom e altre.

videochiamata smartphone
Tutti i trucchi per le videochiamate – Qnm.it

La pandemia ha di certo cambiato tutte le nostre abitudini. Infatti con il mondo chiuso per Covid sono tantissimi i cittadini che hanno dovuto imparare a lavorare in smart working. Di conseguenza, non potendo recarsi sul posto di lavoro, hanno acquisito sempre più popolarità i servizi di videochiamata. Sono entrati nella vita di tutti i giorni quindi applicazioni come Zoom o Google Meet. La pandemia ha anche costretto all’aggiornamento numerose applicazioni famose come WhatsApp o le altre applicazioni di Meta, che per tenere il passo della concorrenza hanno aggiornato le loro stanze.

A monte di quello che stiamo per citarvi, per ognuna di queste applicazioni è consigliabile evitare zone luminose, come finestre o lampade nello sfondo, per le quali si andrebbe a perdere qualità e resa del video. Ciò che si consiglia è di preferire muri o superfici di altro genere, dove non si abbia una fonte di luce diretta.

Ci sono invece delle applicazioni che nonostante il Covid non sono riuscite a sopravvivere, come ad esempio Hangouts di Google, chiusa perché utilizzata pochissimo, e sostituita ufficialmente da Meet. Tra i ragazzi invece è diventato sempre più un’abitudine creare delle stanze di Discord, applicazione popolarissima tra i gamer. Infatti questa non solo permette di chiamare gratuitamente i propri amici, ma permette anche videochiamate con tantissimi utenti. Insomma con il mondo chiuso in casa per mantenere contatti con l’esterno è diventato necessario far entrare nella vita di tutti i giorni le applicazioni di videochiamata. Oggi però ci concentreremo su Google Meet, forse l’app più completa tra quelle sopracitate.

Videochiamate, perché usare Google Meet: tutti i trucchetti

I programmi di videochiamate sono sempre più diffuse tra i professionisti, che sembrano aver premiato Google Meet grazie alla sua compatibilità con numerosi servizi Google. Inoltre esistono anche numerosi trucchi da applicare su questo servizio.

Google Meet
Tutti i trucchetti da utilizzare sull’applicazione – Qnm.it

Infatti grazie alla funzione “Stanza virtuale“, è possibile infatti controllare gli ingressi e le uscite audio prima di entrare in una riunione virtuale. Per accedere ad una videochiamata è necessario l’invito, poi è possibile visualizzare una schermata a griglia. Modificare la griglia dei partecipanti su Google Meet è davvero semplice. Infatti basterà cliccare il menu a tre punti nella parte inferiore dello schermo e pigiate sull’opzione “Affiancato“.

Una delle funzioni più apprezzate dell’app è ‘trasmetti riunione‘, che vi permette di proiettare la chiamata su un altro dispositivo con Google Cast, in alternativa sarà possibile trasmetterla anche su Nest. Durante la vostra chiamata di lavoro sarà anche possibile registrare la riunione con l’apposito tasto. Potrete divertirvi durante la chiamata anche modificando il vostro sfondo. Sarà quindi possibile impostare un’immagine come sfondo direttamente dalla vostra galleria o da internet. Infine se la chiamata si blocca i lagga sarà possibile abbassare la risoluzione della videocamera. In queste ore è spuntato anche un aggiornamento di Google Meet, scopriamo di cosa si tratta.

Google Meet, arriva l’atteso aggiornamento: cosa cambia

In queste ore finalmente Google Meet sta per lanciare l’aggiornamento che permette agli utenti di mettere le reaction con le emoji. Quindi adesso, durante le videochiamate, sarà possibile reagire alle parole dei colleghi con delle simpatiche emoticon.

Google Meet
L’ultimo aggiornamento dell’applicazione – Qnm.it

A differenza di Zoom su Meet le emoji non sono statiche. Infatti una serie di reaction oscillerà sulla parte sinistra dello schermo ed apparirà più volte quando gli altri utenti in chiamata le useranno. Piccoli badge emoji appariranno anche nell’angolo in alto a sinistra del riquadro video, così potrai vedere chi ha reagito con cosa.

Nel dettaglio le prime emoticon che appariranno sono: il cuore, il pollice in su, il popper da festa, l’applauso, la gioia, lo stupore, il pensiero, il pianto e l’emoji del pollice in giù. Il comparto di reaction quindi non è completo come quello di Zoom ma è comunque una partenza. La stessa Google ha annunciato che l’aggiornamento è già disponibile per tutti i device iOS e per la versione web dell’applicazione. Inoltre nelle prossime settimane lo stesso update dovrebbe arrivare anche per l’applicazione Android.