L’oro oggi ha un prezzo sorprendente ma nei prossimi mesi arriveranno le sorprese sconvolgenti

Attualmente vale 57,40 per ogni grammo in netto rialzo rispetto al 2022 quando era arrivato a valere 52 euro al grammo.

Dunque oggi chi possiede dell’oro ha un bel tesoro perché rispetto agli scorsi anni le quotazioni sono decisamente più alte. Quindi tanti Italiani in questo momento di difficoltà giustamente possano avere la tentazione di vendere l’oro che possiedono per avere qualche soldo in più.

Previsioni oro 2023: guadagni in vista
Previsioni oro 2023: guadagni in vista / QNM

Effettivamente secondo i dati comunicati dai compro oro, oggi tanti Italiani si stanno disfacendo del loro che hanno proprio per monetizzare in una situazione non semplice dell’economia. Ma bisogna tuttavia ricordare che l’oro è il vero e proprio re dei beni di rifugio.

Bene di rifugio per eccellenza e lontano da ogni moda

Infatti in tutte le epoche dell’umanità e in tutte le culture chi possiede oro sa benissimo di possedere un asset in grado di resistere alle guerre all’inflazione alle calamità e alle pestilenze. Sostanzialmente chi possiede oro sa di possedere qualche cosa il cui valore non può mai essere abbattuto e che anzi aumenta proprio nei momenti più difficili dell’economia.

Fino a qualche anno fa si diceva che anche le criptovalute potessero essere considerate un rifugio quasi come l’oro. Ma questi discorsi oggi valgono ben poco e gli esperti oggi tornano a dire che l’unico vero bene di rifugio è sempre e comunque l’oro. Decidere se sia ora il momento di vendere l’oro oppure no non è semplice tuttavia l’oro potrebbe aumentare tanto di valore nel 2023.

Molti vorrebbero venderlo ma probabilmente è meglio aspettare

Cerchiamo di vedere perché il metallo giallo potrebbe avere una grossa impennata proprio in quest’anno. Ovviamente fare previsioni è sempre difficilissimo ma bisogna tenere presente che nel 2023 arriverà molto probabilmente una pesante recessione economica. Con la recessione economica, la borsa potrebbe subire un tonfo e potrebbe persino scoppiare la temuta bolla immobiliare.

Tra l’altro nel 2023 l’inflazione potrebbe continuare ad essere piuttosto alta anche se magari un po’ più contenuta rispetto al 2022. Quindi proprio la possibilità che tanti stanno esponendo è che la fortissima possibilità di una recessione ma anche di un’inflazione possa creare una situazione di forte tensione sul mercato e quindi giustificare un’impennata del valore dell’oro.

Forti pressioni rialziste con questi scenari

Infatti non bisogna mai dimenticare che quanto peggiori sono le condizioni dell’economia, tanto più l’oro aumenta di valore e quindi sebbene le quotazioni attuali del metallo giallo siano sicuramente allettanti e facciano venire voglia di venderlo non è assolutamente escluso che proprio in questo 2023 l’oro possa fortemente aumentare.

Tra l’altro non dobbiamo neppure dimenticare che le politiche aggressive delle banche centrali e le grosse tensioni geopolitiche potrebbero ulteriormente accreditare loro come un asset assolutamente strategico. Tanti guru dell’economia negli ultimi mesi hanno fatto previsioni realmente catastrofiche per questo 2023.

Un ruolo importante a prescindere dall’accuratezza di queste previsioni sulla recessione

Ovviamente noi non possiamo sapere se queste previsioni poi si avvereranno oppure no. Ma il fatto stesso che tutte queste nubi si addensano sull’economia del pianeta in quest’anno determina chiaramente una pressione verso l’alto nei confronti dell’oro.

Previsioni sull'oro
Previsioni sull’oro / QNM

Infatti sia i risparmiatori comuni che anche le grandi realtà economiche come i grossi fondi internazionali fanno prudenzialmente incetta di oro quando ci sono nubi all’orizzonte. Quindi anche se le previsioni più catastrofiche sul 2023 potrebbero anche essere esagerate, sicuramente il riflesso sul loro ha elevate probabilità di essere tendenzialmente rialzista.