Il gas crolla a 55 euro ma se le bollette non lo seguono subito c’è un grosso problema

Il prezzo del gas è stato il grande tema fondamentale di tutto il 2022. Infatti sulla borsa di Amsterdam il prezzo del gas è salito continuamente e lo stesso hanno fatto le bollette degli italiani.

Il rincaro dei costi di luce e gas è stato un vero e proprio dramma per le famiglie ma sono state proprio le famiglie meno abbienti ovviamente a pagare il prezzo più grande. Infatti se le famiglie più agiate hanno potuto assorbire le maggiori bollette senza preoccuparsene troppo, sono proprio le famiglie meno abbienti come sempre capita che sono finite maggiormente in difficoltà a causa dell’aumento dei prezzi di gas ed energia.

Speculazione sul gas
Speculazione sul gas / QNM

Sull’aumento del prezzo del gas ha sicuramente pesato molto la chiusura dei rubinetti da parte di Putin ma come sappiamo un peso enorme è stato giocato proprio dalla speculazione. Oggi anche grazie all’accordo europeo sul prezzo del gas, il gas sulla borsa di Amsterdam è sceso al di sotto dei €60. Fugacemente infatti il prezzo del gas ha toccato i 55€ ma comunque sia oggi appare stabilmente sotto i €60.

Una forte discesa in borsa ma le bollette seguiranno questi valori?

Parliamo di cifre bassissime rispetto ai picchi toccati nei mesi scorsi e questa teoricamente dovrebbe essere una notizia molto positiva. In linea di principio con un vero e proprio crollo del prezzo del gas a livelli del 2021 anche le bollette dovrebbero tornare a quelli che erano i prezzi della metà del 2021 ma su questo ci sono dei dubbi.

Infatti il prezzo del gas ha avuto un vero e proprio crollo ma le associazioni dei consumatori attendono al varco le prossime bollette. Infatti le prossime bollette dovrebbero tornare ai prezzi del 2021 ma molti sostengono che non sarà così. Il prezzo delle prossime bollette sarà una vera e propria cartina di tornasole di quello che sta accadendo sul mercato dell’energia in Italia.

Importante capire quanto è trasparente il mercato

Infatti sulla questione delle bollette si è detto davvero tutto il contrario di tutto punto. C’è chi ha parlato di una speculazione fortissima a tutti i livelli e c’è chi ha voluto strenuamente negare questa speculazione. Oggi il prezzo del gas è tornato a livelli assolutamente sostenibili per famiglie ed imprese e questa potrebbe essere un’ottima notizia ma il punto e che saranno proprio le prossime bollette a dimostrare se i prezzi delle materie prime energetiche incidono sul costo della bolletta soltanto quando aumentano o anche quando diminuiscono.

Speculazione sul gas
Speculazione sul gas / QNM

Paradossalmente poi questo crollo del prezzo del gas arriva proprio in un momento in cui invece la benzina diventa carissima e quindi le associazioni dei consumatori giustamente pretendono chiarezza. Se il mercato è veramente libero da forme di condizionamento pericolose le prossime bollette dovrebbero adeguarsi in tempi più o meno brevi al basso prezzo del gas. Se però le prossime bollette dovessero far registrare sempre gli stessi prezzi oppure una flessione che dovesse apparire sostanzialmente simbolica allora avranno ragione coloro i quali sottolineano che il mercato del gas in Italia è condizionato da dinamiche opache.